Search for content, post, videos

Week-end a Glasgow: tutto quello che c’è da sapere

glasgow clyde

Glasgow è la città più grande della Scozia, un paradiso per gli amanti dello shopping e della nightlife!

Poco visitata in passato per via del degrado sociale che l’aveva colpita, negli ultimi vent’anni ha saputo rialzarsi valorizzando i suoi innumerevoli punti di forza.

Ebbene sì, perché le attrazioni non mancano, dai musei ad ingresso gratuito ai bellissimi e rigogliosi parchi verdi, senza tralasciare una ricca cucina tradizionale e la varietà di intrattenimenti ed eventi.

Gli scozzesi sono persone molto socievoli e divertenti, di sicuro sapranno come strapparvi una risata!

 

Cosa vedere a Glasgow in un week-end

Kelvingrove Art Gallery and Museum & Kelvingrove Park

Kelvingrove Art Gallery and Museum è il museo civico della città, nel vivace quartiere del West End. Affascinante sin dall’esterno per la maestosità del suo edificio in arenaria rossa, ospita una delle collezioni d’arte più importanti d’Europa.

Kelvingrove Art Gallery Museo Glasgow

Kelvingrove Art Gallery & Museum (foto di Silvia Mazzoleni)

Ho trascorso interi pomeriggi piovosi ad ammirare l’infinità di oggetti, abiti tradizionali, la fauna e le armature che raccontano la storia del Paese.

Le collezioni spaziano tra le varie epoche e correnti artistiche, dai più classici come Botticelli sino alle più contemporanee.

opera d'arte teste

Opera in mostra al Kelvingrove Art Museum (foto di Silvia Mazzoleni)

La mia opera preferita è sicuramente Il Cristo di San Juan de la Cruz di Salvador Dalí.

Uscendo dal museo, passeggiate nelle stradine di Kelvingrove Park, un ampio parco frequentato da studenti e famiglie. Sorseggiate un caffè take away e una deliziosa carrot cake acquistati al piccolo chiosco bar, mentre vi lasciate impressionare dalle evoluzioni dei ragazzi nello skate park.

 

University of Glasgow & Botanic Gardens

Il quartiere del West End è ricco di locali alternativi e gustosi ristoranti, molto frequentato dai giovani per la presenza della University of Glasgow – fondata nel 1451, è la quarta università più antica del Regno Unito – che lascia senza fiato per la sua spettacolarità.

università di Glasgow

L’Università di Glasgow (foto di Silvia Mazzoleni)

Camminando una decina di minuti, vi consiglio di raggiungere i Botanic Gardens, bellissimi giardini botanici che ospitano una deliziosa Tea Room, perfetta per una pausa pranzo o l’immancabile tè con biscotti del pomeriggio.

Se siete fortunati, incontrerete anche qualche simpatico scoiattolo che corre qua e là tra le bellissime aiuole fiorite.

 

The Style Mile

Il paradiso dello shopping è conosciuto come The Style Mile (il miglio dello stile) e con la sua forma a “Z” si snoda tra le tre vie principali del centro: Argyle Street, Buchanan Street e “l’impronunciabile” Sauchiehall Street. Attraenti vetrine e numerosi artisti di strada, musicisti e suonatori di cornamusa vestiti con il tradizionale kilt allieteranno il vostro passaggio.

Qui potrete cedere allo shopping sfrenato nei migliori negozi di brand locali e internazionali, dai più chic a quelli low budget, ce n’è davvero per tutte le tasche. Glasgow è famosa anche per i suoi centri commerciali in città: St.Enoch Shopping Center, Buchanan Galleries e Princes Square.

 

The Lighthouse di Ronnie Mackintosh

La città scozzese è anche una meta molto ambita dagli appassionati di design e architettura, attirati dal centro The Lighthouse ideato dal famoso architetto Ronnie Mackintosh, il perfetto punto di partenza per intraprendere un tour dei suoi capolavori.

vista di Glasgow dal tetto di Lighthouse

(foto di Silvia Mazzoleni)

L’edificio è situato nel cuore di Glasgow ed è sede di varie mostre, collezioni d’arte ed eventi. E se il fiato non vi manca, vi consiglio di salire la bellissima scala elicoidale che vi condurrà a una vista mozzafiato della città.

 

Glasgow Cathedral & the Necropolis

La Cattedrale di Glasgow, conosciuta anche come Cattedrale di San Mungofondatore della città – è un’attrazione da non perdere.

Cattedrale e necropoli Glasgow facciata

Cattedrale e necropoli di Glasgow (foto di Silvia Mazzoleni)

Un superbo esempio di architettura gotica con le sue aguzze guglie grigie e i tetti verdi. Inoltre, ciò che la rende davvero speciale è il fatto di essere l’unica cattedrale medievale in Scozia sopravvissuta alla Riforma protestante del 1560.

Salendo la collina accanto alla cattedrale si trova la Necropoli di Glasgow, che nel 1883 venne trasformata in un cimitero-giardino, al quale si accede attraverso un ponte chiamato Bridge of Sighs, il “Ponte dei sospiri” che non ha nulla a che fare con quello di Venezia!

Se non siete amanti dei cimiteri, niente paura, pensatelo come un ottimo punto panoramico per godere della magnifica vista.

 

Cosa mangiare a Glasgow

La cucina scozzese non sarà famosa per essere la più rinomata al mondo né la più raffinata, ma è proprio questo il suo punto di forza. È una cucina buona, semplice e basata su prodotti di qualità, non molto dietetica ma vi lascerà piacevolmente soddisfatti.

Iniziate bene la giornata con la ricca Scottish breakfast, nella quale proverete il black pudding che è molto simile al nostro sanguinaccio e si accompagna bene con uova e pane tostato.

Non c’è nulla di meglio da abbinare ad una“pint” di birra di una gustosa scotch pie, un delizioso tortino di pane biscottato ripieno di carne speziata. E se volete assaporare il vero piatto nazionale, dovete assaggiare l’haggis, un insaccato di interiora di agnello misto ad avena e spezie, servito anche con “neeps and tatties” (rape e patate) durante la Burns supper, la cena in memoria del poeta Robert Burns.

Forse in pochi sapranno che la Scozia è famosa anche per l’utilizzo di alghe, impiegate per realizzare ottime zuppe, con patate e avena, oppure cotte alla brace. Piatti tipici che si possono scovare nei più antichi pub tradizionali e sono delle perfette alternative vegetariane.

 

Nightlife a Glasgow

A Glasgow e in Scozia in generale, la vita sociale ruota attorno ai pub e alla vita notturna. Un’animata città con uno spirito sempre giovane, dove non esistono limiti di età al divertimento!

I numerosissimi pub sono dei veri e propri luoghi di incontro tra amici e parenti, ideali per una cena o una serata in allegria.

 

Per gli amanti della buona birra, vi farà piacere sapere che Glasgow è la patria di uno dei birrifici artigianali più rinomati: il Brew Dog – fondato a Fraserburgh nel 2006. Tappa obbligata è la DogHouse di Merchant City che offre una vastissima selezione di birre alla spina e un’ottima cucina.

Ma non dimenticate la bevanda più famosa della Scozia…lo Scotch whisky! A pochi minuti di auto da Glasgow troverete molte distillerie che offrono sessioni di assaggio, negozi specializzati e tour guidati.

Se ancora non siete troppo stanchi e alticci, proseguite la serata in uno dei club sotterranei delle zone di Bath Street, Sauchiehall Street e Union Street.

Ricordo ancora le pazze nottate con le mie amiche al club “The Garage” 🙂

E prendete esempio dagli scozzesi, non guidate se avete bevuto!

I trasporti pubblici sono efficienti e ben organizzati, anche con corse notturne. Se preferite muovervi in taxi, le tariffe sono molto vantaggiose.

 

Glasgow è tutto questo e molto di più…ora non vi resta che scoprirla!

 

Silvia Mazzoleni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi articolo precedente:
California_Angels_camp_saloon far west corsa all'oro
L’altra California: Gold Rush, i luoghi della Corsa all’Oro

Quando si parla di California si pensa a Los Angeles e San Francisco. Io questa volta volevo vedere qualcosa di...

Chiudi