Search for content, post, videos

Le novità Best Western

camera d'albergo con letto sedia e tv

I vertici di Best Western Italia hanno presentato oggi nella sede milanese i traguardi raggiunti negli ultimi 15 mesi e i progetti che prenderanno il via nel 2017.
Nell’ultimo anno il gruppo ha subìto una profonda trasformazione, a partire dal logo e dalle nuove insegne, fino ad arrivare al layout rinnovato anche all’interno degli hotel del gruppo.
Le novità non si limitano all’aspetto ma riguardano anche le tecnologie di prenotazione. Oggi gli alberghi del gruppo usano 3 tipi di property management system (numero notevolmente risotto se si pensa ai 25 diversi sistemi di una volta) per garantire una vendita più veloce e efficace.
Tra le notizie comunicate oggi spicca anche la nuova partnership con Expedia, che ha portato a un incremento delle vendite pari al 28%, e a cui si affianca un’altra partnership con HRS.
Soci Best Western Reward sono cresciuti di 3 milioni
Il brand Best Western oggi risulta diviso in 5 segmenti diversi oltre a quello omonimo, ognuno dei quali ha una propria identità. Come recita il claim, “A ognuno il suo Best”: si va da Vib, dedicato ai millennial, a Premier, pensato per una fascia più alta; dagli appartamenti Executive Residency al brand Plus, fino ad arrivare Collection, che ha un contratto di distribuzione con vincoli meno stretti. In arrivo dall’America anche il nuovo marchio SureStay, con requisiti come Wi-Fi, colazione, minimo 3 stelle su TripAdvisor e un programma fedeltà. Già 30 sono gli alberghi SureStay in Nord America, e presto ne spunteranno anche in Italia.

Rispetto al 2015, attualmente ci sono meno alberghi nel network Best Western, ma ora le proprietà sono più uniformi e compatte, e distribuite in tutta Italia, isole comprese.
E i numeri degli ultimi 15 mesi sono molto positivi: prenotazioni aumentate del 19%, room nights aumentate del 18%.
A questo si aggiunge che i prezzi sono diminuiti del 3% rispetto al 2015, e in media una camera del brand Best Western oggi costa 95,3€. Best Western ha inoltre registrato un +10,5% nella performance di gennaio 2017 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso

Un dato molto interessante emerso oggi è che il 57% delle camere vengono prenotate via web. Le prenotazioni telefoniche sono invece diminuite del 6% in un anno.
E succede qualcosa di apparentemente inaspettato: il prezzo medio giornaliero per camera è più alto prenotando via web che per telefono, perché l’offerta su internet deve includere servizi aggiuntivi come la cancellazione gratuita.

Ma chi è il cliente standard di Best Western e cosa cerca? Il 68% degli ospiti viene dal Nord America. E le top destination per incremento di prenotazioni sono Verona, Bologna, Roma, Genova e Modena.

Rimane grande l’importanza data a Best Western Reward, il programma lealtà che include benefit, tariffe esclusive, omaggi, upgrade e percorsi benessere per i clienti registrati. Il programma di accumulo punti non scade mai, e i punti accumulati sono validi in 4000 hotel e convertibili in soggiorno gratuiti senza restrizioni di date.

I clienti registrati possono anche usare la app di Best Western per vedere sempre aggiornati tutti i suoi dati e lo storico delle prenotazioni.

A breve si aggiungerà anche nuove tecnologie come l’assistenza anche in chat su Facebook e il check-in via web.

Ma le novità riguardano anche la sostenibilità ambientale. Best Western ha fatto suo un programma green che prevede il controllo periodico dell’impatto ambientale degli hotel. E questi sono stati i risultati:

– riduzione delle emissioni CO2 del 27%
– 17% fabbisogno energetico
– 19% consumo acqua
Questi traguardi sono stati raggiunti grazie all’acquisto di energia da fonti rinnovabili, all’installazione di pannelli fotovoltaici, al monitoraggio dei consumi e all’aumento della consapevolezza ambientale tra i dipendenti e i clienti.
L’impegno del brand va oltre: Best Western sarà partner dell’Osservatorio sullo stile di vita sostenibile Lifegate che si terrà a Marzo a Milano. In più, ha attivato una partnership con i veicoli elettrici ricaricabili Tesla, che sono a disposizione degli ospiti in 12 hotel e 10 destinazioni.
25 hotel della catena aderiranno infine alla campagna M’illumino di meno, giornata italiana del risparmio energetico prevista per il prossimo 24 febbraio.

Tutte iniziative positive che vanno ad aggiungersi alla promessa best Western: “The Best is yet to come” (“il meglio deve ancora venire”).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi articolo precedente:
vigneto in toscana al tramonto
Agri Travel & Slow Travel Expo a Bergamo

Il 2017 è stato decretato dall’ONU come l’anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo sviluppo e il rispetto dell’ambiente e...

Chiudi