Search for content, post, videos

Corso da guida safari AIEA: l’ho iniziato!

Finalmente, lo scorso fine settimana, ho iniziato il corso per diventare guida safari in Africa. La sede del corso è a Torino, nel Museo di Scienze Naturali: questa volta non ho avuto tempo di visitarlo con calma, ma ho visto la sala di zoologia che mi è sembrata ricca di esemplari. Avrò modo di approfondire nella prossimo appuntamento del corso, il 20 aprile.

In queste prime giornate di lezione del corso da guida safari AIEA mi sono ritrovata di nuovo seduta ad un banco ad ascoltare per 8 ore: non ho più il fisico.

A fine giornata ero distrutta, forse perché non sono davvero più abituata a stare così concentrata su un singolo argomento per ore e ore consecutive; la cosa bella però era che ero circondata da altri partecipanti sconvolti quanto me, che però come la sottoscritta sono grandi amanti della natura e degli animali. È stato incredibile ascoltare i loro racconti sui safari – io ne ho fatto uno solo

Gli argomenti trattati a lezione erano interessanti anche se, per me, nuovi e un po’ ostici: fisica, chimica, astronomia, metereologia, climatologia e geologia nella prima giornata; ecologia, tassonomia e botanica nella seconda giornata, che mi è sembrata decisamente più leggera.
Le prossime volte studieremo etologia e, finalmente, gli animali africani.
Dire che avrò una marea di cose da studiare è veramente dire poco. Ma sono determinata e ho intenzione di imparare la classificazione delle piante, dei minerali e degli animali, la formazione delle nuvole, le principali costellazioni del cielo australe e gli esseri viventi dell’Africa….e tutto il resto.

La cosa che mi spaventa di più è che dovrò anche imparare a cambiare la ruota di una jeep nella savana. Ce la farò?
Dovrò anche frequentare un corso di primo soccorso, qui in Italia. Di solito svengo al prelievo del sangue…spero non ci siano siringhe in giro.
Poi mi aspetterà la prova scritta d’esame: 2.500 domande in 5 ore. A cui dovrà seguire la prova pratica di un paio di settimane nella savana.
Non so se ce la farò a fare tutto, ma so che non vedo l’ora di imparare e di iniziare a studiare. Per ora incomincio da qui.

Aggiornamento a settembre 2014

Mi scrivete in tantissimi per avere maggiori informazioni su questo corso. Ad oggi ho frequentato solo il corso teorico, molto intenso. C’è molto da studiare. Il docente non proviene da università scientifiche quindi si spiega in modo molto comprensibile. Gli altri frequentanti avevano età molto diverse tra loro; si va circa dai 25 ai 60 anni. Non ho ancora dato l’esame però, né fatto la parte pratica in Africa, quindi non saprei dirvi di più. Su quella non mi sono ancora informata quindi vi consiglio di sentire direttamente quelli dell’Aiea, contattandoli all’indirizzo email che trovate sul loro sito. E magari segnalategli che avete avuto info dal mio sito, a loro farà piacere 🙂

10 comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Sauna a Helsinki: la sauna pubblica Arla

Ho avuto la fortuna di fare la sauna a Helsinki più volte, a casa di amici. In tutte le abitazioni...

Chiudi