Search for content, post, videos

Snorkeling alle Eolie

Ho avuto la fortuna di fare snorkeling alle Eolie nelle acque cristalline (e per niente fredde!) a fine settembre 2013, durante l’#eolieTour13 organizzato da Imperatore Travel.
Ho provato emozioni forti e nuove, ho visto stelle marine, pesci e coralli variopinti e mi sono goduta delle lunghe escursioni in posti non affollati: sono andata a fine settembre, periodo perfetto perché non ci sono moltissimi turisti ma l’acqua è ancora calda.
Per me lo snorkeling è speciale: mentre esploro i fondali mi sento felice. Supero la paura del blu degli abissi e il freddo delle correnti ascoltando il suono del mio respiro nel boccaglio e seguendo con lo sguardo i pesci. Divento una di loro, mi lascio cullare dalle correnti o muovo le pinne per stare in scia con i banchio seguire una veloce donzella pavonina.

Facendomi strada tra i pesci, ho apprezzato tantissimo la famosa piscina di Venere a Vulcano. L’acqua in questo punto assume toni chiarissimi, che però virano improvvisamente verso un blu profondo e indimenticabile non appena ci si allontana dagli scogli di questa piscina naturale. Qui ho visto per la prima volta delle donzelle di almeno 25 cm di lunghezza, dai colori molto accesi, e altri esemplari della famiglia dei Labridae, oltre alle comuni (ma sempre simpatiche) occhiate.

Piscina di Venere [Foto di Imperatore Travel su Flickr]

Sempre a Vulcano merita una tappa anche la Grotta del Cavallo, che come le altre grotte è stata generata dalle eruzioni del vulcano. Claudio, del diving center che ci ha accompagnati, ci ha consigliato anche la Grotta Abate: questa è da esplorare però con lampade e muta, perché molto buia. Lì ci sono specie in via di estinzione come le cipree albine.
Con lampade, e magari facendo diving (vorrei averne il coraggio…) è da vedere anche lo Scoglio del Quaglietto: la sua parete affianca una grotta sottomarina dove è posta una statua della Madonna.
Altre belle tappe per lo snorkeling sono Baia Vinci, lo scoglio della Sirenetta (che prende il nome dall’omonima statua che lo domina) e la spiaggia del faro di Gelso.
La più bella di tutte per me rimane però la Grotta Azzurra. Vi si accede nuotando in un breve cunicolo buio (occhio alle meduse!) che si apre in una grotta illuminata da un raggio di luce che spunta da un buco nella parete rocciosa. Sembra di essere nel film Laguna Blu: grazie alle infiltrazioni di luce, l’acqua assume mille sfumature, in più il fondale è molto basso quindi permette di vedere pesci e coralli a distanza ravvicinata. La grotta si apre poi su una piscina naturale dall’acqua verde smeraldo, che dà di nuovo sul mare. Consiglio questo giro in tondo a chi si sente sicuro. L’inizio buio può spaventare, ma poi dà accesso a un paradiso azzurro e verde che rimane come indelebile ricordo/premio per il coraggio.

Grotta Azzurra [Foto di Imperatore Travel su Flickr]

Grotta del Bue Marino

Per lo snorkeling a Filicudi consiglio invece la Spiaggia delle Punte, dove il mare è limpido e trasparente anche in profondità (si potrebbe quasi fare a meno della maschera) e la maestosa Grotta del Bue Marino, che fino a qualche decennio fa ospitava una colonia di foche e che oggi incanta per la varietà di azzurri e verdi delle sue acque.

Cala Junco

A Panarea sono imperdibili Cala Junco e Cala Zimmari, le due calette intorno a Capo Milazzese, con spiagge di ciottoli, colonie di donzelle e fondali profondi con colori indescrivibili.

Strombolicchio

Accanto a Stromboli invece c’è Strombolicchio, un’isola vulcanica piccolissima (300m²) dichiarata nel 1991 riserva naturale integrale che nella sua parte sommersa ospita spugne, alghe e gorgonie e altri splendidi esseri viventi.

Ora finalmente ho capito sulla mia pelle perché la biosfera delle isole Eolie sia stata dichiarata Patrimonio Mondiale Unesco.

Consigli sullo snorkeling alle Eolie

Per un elenco più approfondito delle tappe ideali per lo snorkeling su tutte le isole Eolie consiglio questo post dal blog di Imperatore Travel, che contiene anche una mappa che localizza i punti perfetti per queste eplorazioni.

Per chi volesse organizzare da solo una escursione di snorkeling, consiglio di non affittare un gommone da soli perché in molti punti ci sono delle secche che potrebbero bloccare i meno esperti.

Il diving center che ha accompagnato noi intorno a Vulcano durante #eolietour13 è stato contattato direttamente da Imperatore Travel, e si chiama Diving Saracen di Vesuvio.

Le mie foto delle Eolie sono qui:

5 comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Contest fotografico #AlSettimoCielo con Air Dolomiti

La compagnia aerea Air Dolomiti mette in palio 10 voli A/R per 2 persone per Monaco di Baviera o Francoforte,...

Chiudi