Search for content, post, videos

Cosa vedere a Berlino in una settimana

scritta murales Berlin

Oggi vogliamo raccontarvi la nostra esperienza a Berlino che magari vi potrà essere utile se state programmando un viaggio da quelle parti o se volete, semplicemente, conoscere la città più a fondo. Noi abbiamo avuto l’occasione di visitare Berlino grazie a uno scambio culturale che ci ha permesso non solo di conoscere la città, ma di entrare proprio dentro la sua quotidianità.

A primo impatto l’atmosfera è davvero piacevole, si respira un’aria tranquilla (la mattina, mentre la sera c’è più movimento) e piuttosto gioiosa nelle piazze della città. Abbiamo avuto modo, inoltre, di sfatare il mito che raffigurava i tedeschi come persone alquanto fredde. Ebbene non è affatto così. Non sono freddi e rigidi come si pensa generalmente.

Per quanto riguarda la lingua, il nostro consiglio è quello di imparare almeno le frasi basilari e soprattutto di scandirle correttamente in modo da non creare momenti imbarazzanti (e noi ne sappiamo qualcosa!).

In queste città così grandi ci sono sempre tante cose da vedere e da fare e soprattutto tanti luoghi nascosti che abbiamo potuto conoscere solo grazie ai nostri partner tedeschi e che ora condivideremo con voi.

Cosa vedere a Berlino

Berlino [Foto di Paolo e Amalia]

Abbiamo iniziato la nostra avventura assistendo a qualche ora di lezione in una scuola della città (Heinrich-Schliemann-Oberschule) e abbiamo riscontrato un’organizzazione e una serietà degne di nota (stiamo sottolineando ciò casomai abbiate intenzione di andare a studiare a Berlino).

Veniamo ora al dunque, ovvero ai luoghi più importanti che siamo riusciti a visitare nella nostra settimana a Berlino.
Inizieremo, prima di tutto, col farvi una panoramica dei musei e delle mostre che abbiamo visitato:

  • Il Museo Hamburger Bahnhof, una ex stazione ferroviaria, oggi museo di arte contemporanea. È situato nel quartiere di Moabit.
  • Il Pergamonmuseum, uno dei più importanti musei archeologici della Germania e del mondo. Un luogo ricco di cultura e bellezza.
  • Il Deutsches Historisches Museum (DHM), un museo interamente dedicato alla storia tedesca situato in un palazzo sul viale Unter den Linden.
  • Lo Jüdisches Museum Berlin (museo ebraico di Berlino), il più grande museo ebraico d’Europa. Su questo posto ci sarebbe tanto da dire poiché vengono raccontati due millenni di storia degli ebrei in Germania; possiamo però darvi un piccolo assaggio di cosa troverete al suo interno: il Giardino dell’Esilio, la Torre dell’Olocausto e le Foglie cadute (in memoria delle vittime della Shoah).
  • Topographie des Terrors, una mostra permanente (nel quartiere di Kreuzberg) finalizzata alla documentazione del sistema del terrore istituito dai nazionalsocialisti in Germania. Il museo si compone di una parte esterna e di una parte interna.
  • Il Denkmal für die ermordeten Juden Europas (Memoriale dell’Olocausto), un memoriale, situato nel quartiere Mitte, per commemorare le vittime della Shoah.
Memoriale dell'Olocausto

Memoriale dell’Olocausto [Foto di Paolo e Amalia]

Si può accedere, inoltre, al Centro di documentazione degli ebrei morti nella Shoah, dove è possibile assistere alla visione di immagini e ascoltare testimonianze dei sopravvissuti, per poter ripercorrere quel terribile momento storico.

Proseguendo il cammino nel centro di Berlino, abbiamo visitato:

  • Il quartiere Mitte, che comprende le vie dello shopping con tanti bar e ristoranti e soprattutto la maestosa porta di Brandeburgo. Sempre all’interno del quartiere Mitte, si trova, inoltre, la stazione di Hackescher Markt, che ha la caratteristica di essere stata costruita in mattoni rossi e legno e che vale la pena visitare.
  • Alexanderplatz, che ospita un grande centro commerciale (perfetto se dovete fare qualche acquisto) e la scultura dell’orologio del tempo del mondo. Lì troverete anche chioschi che vendono street food e negozi nei dintorni che vendono il famoso Brezel.
  • Il Regierungsviertel, ovvero il distretto Governativo di Berlino.
  • Il celebre muro di Berlino.
  • Friedrichstraße, una delle principali strade di Berlino, situata tra i quartieri di Kreuzberg e di Mitte.
  • Unter den Linden (in italiano, sotto i tigli), il noto viale di Berlino nel quartiere Mitte. È un ottimo posto per godersi una serena passeggiata lungo la via alberata.
  • Porta di Brandeburgo

    Porta di Brandeburgo, uno degli edifici principali lungo Unter den Linden [Foto di Paolo e Amalia]

  • Checkpoint Charlie, un tempo importante posto di blocco sul confine tra i diversi settori, un luogo riconoscibile e oggi molto frequentato dai turisti.
  • Potsdamer Platz, piazza simbolo della città, nel quartiere Tiergarten. È considerata la nuova Berlino, in quanto nuovo centro direzionale, commerciale e residenziale. Noi vi consigliamo di salire sulla Kollhof Tower (alta 25 piani) perché dal terrazzo panoramico vedrete uno spettacolo mozzafiato. E sempre a Potsdamer Platz, se avete voglia di passare una serata alternativa godendovi un bel film in lingua tedesca, il cinema “Cine Star Original” fa al caso vostro (anche se in qualche cinema a Berlino spesso vengono inseriti i sottotoli).
  • Per finire, se avete voglia di divertirvi c’è sempre la grande area verde dell’Humannplatz, situata nei pressi di Wichertstraße 57 (nelle cui vicinanze abbiamo anche trovato un ottimo ristorante indiano).

Le cose da vedere e da fare sono tante ma noi abbiamo cercato di racchiudere quelle più importanti in questo piccolo spazio.

E voi, siete già stati a Berlino o è ancora sulla vostra lista di città da vedere?

Paolo e Amalia di Hangaroundtheworld.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi articolo precedente:
tabellone partenze aeroporto
Come si diventa hostess, quanto si guadagna, come si vive: intervista a una hostess

Come si diventa hostess? Come vive un’assistente di volo? Come cambia la vita un lavoro di questo tipo? Un’amica che...

Chiudi