Search for content, post, videos

Vento d’Irlanda: novità, itinerari e appuntamenti 2017

pecora in primo piano

Tutti pazzi per l’Irlanda. I numeri parlano da soli: il totale dei visitatori stranieri nel 2016 è stato di 9.584.000 persone, con un incremento dell’11% rispetto all’anno precedente. Anche i turisti italiani sono aumentati: + 7% nel 2016. Sono i dati presentati questa settimana a Milano dall’Ente del Turismo Irlandese, insieme alle novità, gli itinerari e gli appuntamenti da non perdere per scoprire la destinazione. Il primo è proprio dietro l’angolo: il 17 marzo si celebra la festa di San Patrizio. Per l’occasione, tutto il mondo si colorerà di verde: è l’iniziativa Global Greening, promossa dall’Ente, che vede alcune delle più famose attrazioni illuminarsi per celebrare insieme la giornata. Dalla Ruota Panoramica di Londra alle Cascate del Niagara, dalla Grande Muraglia cinese alla Sky Tower di Auckland, sino al Red Carpet di Cannes, sono centinaia gli edifici e i luoghi che aderiranno. Tra le new entry che parteciperanno quest’anno per la prima volta all’iniziativa ci sono un aereo della Ethiopian Airlines ad Addis Abeba, il Municipio di Anversa e il Palazzo del Podestà a Bologna. Ma il luogo migliore per respirare a pieno l’atmosfera del St. Patrick’s Day resta l’Irlanda, a Dublino la festa durerà quattro giorni, dal 16 al 19 marzo. Il tema conduttore di quest’anno è “Ireland You Are”, con l’intento di rappresentare il Paese così com’è oggi: multietnico, variegato e affascinante. Tra gli appuntamenti da non perdere, a Dublino, il 16 marzo il Festival Céili, grande manifestazione all’aperto dedicata alle danze tradizionali e il 17 marzo la St. Patricks Day Parade, tradizionale sfilata che, lungo un percorso di 2,8 chilometri, attraversa il cuore di Dublino.
Per far fronte al crescente interesse verso le due principali città irlandesi, Dublino e Belfast, si è reso necessario l’aumento della capacità ricettiva. E se i vivaci centri urbani sono un’intrigante meta di vacanza, uno dei principali motivi del fascino dell’Irlanda è rappresentato dalle sue bellezze naturalistiche.

Tra gli itinerari meno conosciuti c’è lo Strangford Lough, il più vasto lago costiero d’Irlanda e Regno Unito. Collegato al mare aperto da uno stretto canale, è una suggestiva riserva naturalistica popolata da foche grigie e nutrite colonie di uccelli. Dal Castle Espie Wildfowl & Wetlands Centre ammirerete stormi di cigni, anatre e oche colombaccio, che arrivano sin qui dal Canada artico per svernare. Tra le eccellenze gastronomiche, le rinomate ostriche di Strangford e i gamberetti di Portavogie; se siete vegetariani come me, ci sono le pregiate patate Comber, da abbinare al burro di Abernethy, da provare nella variante con alghe! E per gli appassionati de Il Trono di Spade, sappiate che il settecentesco Castello di Ward è proprio il Winterfell della famosa serie TV, si possono vivere anche esperienze a tema.

Dalla televisione balziamo al grande schermo perché un altro paradiso naturale ancora poco battuto, la Contea di Donegal, ha ispirato gli autori di Star Wars. Sono state infatti ambientate qui alcune scene dell’VIII episodio della saga The Last Jedi (uscirà al cinema il prossimo dicembre). La contea si trova nella parte più a nord della Wild Atlantic Way, la strada costiera segnalata più lunga al mondo, che si estende lungo 2.500 chilometri. Affacciata sull’Oceano Atlantico, questa regione vanta tipici villaggi con pub tradizionali dove rifocillarsi e un entroterra selvaggio, con laghi cristallini e aspre montagne.

Tra le novità della destinazione in quota rosa, l’Irlanda ospiterà quest’estate, in agosto, i Campionati Mondiali di Rugby Femminile e si è già candidata per il World Rugby Cup 2023 (ma si saprà solo a novembre di quest’anno se verrà scelta anche come Paese ospite per la Coppa del Mondo maschile).
Le due principali compagnie aeree che collegano l’Italia all’Irlanda restano Aer Lingus, che ha già riconfermato tutte le rotte e un incremento su alcune frequenze rispetto all’anno passato, e Ryanair, con la nuova tratta Milano Bergamo/ Belfast.
Se volete lasciarvi ispirare, sul sito dell’Ente del Turismo – che nel 2016 ha superato 1.200.000 visite – trovate ottime ragioni per partire: www.ireland.com/it.

 

Corinna Agostoni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi articolo precedente:
Sport, cibo e relax sulle Tre Cime delle Dolomiti

La montagna dovrebbe godere della stessa considerazione che si ha per il mare: fa bene alla salute, all'anima e al...

Chiudi