Search for content, post, videos

7 cose da fare in Slovenia tra castelli ed enogastronomia

lago di bled-slovenia

Avete mai considerato la Slovenia come meta di viaggio? Rispondo io al vostro posto: ni. La risposta che la maggior parte di voi darebbe è condizionata dalla vicinanza di questo paese all’Italia (paradossale, no?) e dalla poca conoscenza che se ne ha. Sì perché se la Slovenia, da un lato, è un paese tanto bello quanto ospitale, dall’altro non fa ricorso a strategie tipiche del marketing più aggressivo.
Date queste premesse, ho voglia di indicarvi sette luoghi da vedere assolutamente se avete una manciata di giorni a disposizione. Dico una manciata perché raggiungere la Slovenia è questione di un paio d’ore. Tutto il tempo che sottraete a quello utile a raggiungerla lo guadagnate per vedere quelli che, secondo me, sono i luoghi più belli.

1. Il Lago di Bled

Se amate i paesaggi idilliaci, siete nel posto giusto. Bled è un paesino che sorge sulle rive perfette dell’omonimo lago, solcato dalle tipiche barche in legno del luogo. Noleggiate una pletna (così si chiamano) e raggiungete l’isolotto dominato dalla Chiesa di S. Maria Assunta: picchi di piacere vi scuoteranno dal vostro torpore. Potete fermarvi a bere un caffè nell’unico bar dell’isola e osservare le anatre che, placide, nuotano in queste acque pulite.
Consiglio enogastronomico: se siete affamati, non c’è nulla di meglio della Bled Cream Cake, che servono praticamente ovunque. Una volta tornati in paese, troverete diversi bar e ristoranti che la propongono, essendo proprio una amatissima tipicità. Per una cena elegante, vi suggerisco invece il Jezeršek Bled Castle Restaurant, che si trova accanto al castello e che ha una magnifica vista lago.

Vista su lago e isola di Bled in Slovenia

Lago e isola di Bled

2. Radovljica

Radovljica è un paese fuori dal tempo, caratterizzato da tetti a punta e aria tersa. Vi suggerisco di passeggiare tra le sue poche vie per godere di un luogo non toccato dal turismo di massa e per scoprire alcune tradizioni, come quella del pan di miele.
Se andate da Gostina Lectar, museo vivente in pieno centro, potete persino imparare a fare dei cuori con questo materiale teoricamente commestibile. Vi ritroverete tra le mani un tipico souvenir sloveno, con la differenza che lo avrete fatto voi!

A Radovljica, inoltre, si trova il Museo dell’Apicoltura, rimesso a nuovo e accogliente: una guida potrà spiegarvi le proprietà del miele locale e i segreti delle api slovene (che differiscono dalle nostre quanto ad aggressività).
Consiglio gastronomico: avete mai assaggiato i crostini all’aglio orsino? Se la risposta è no, sappiate che Gostina Lectar è anche un’osteria. L’aglio orsino non è tipicamente di qui ma dovete sapere che la cucina slovena, a parte qualche piatto tipico, è più che altro il frutto della commistione con quella dei paesi confinanti, Italia inclusa.

Gli edifici colorati di Radovljica in Slovenia

Radovljica

3. Pirano

Pirano è un paese meravigliosamente affacciato sul Mare Adriatico. È una sorta di piccola Venezia in Slovenia e non è difficile intuire il perché, vista la sua prossimità. Una felice influenza che si nota sin dal campanile, che replica proprio quello di Piazza San Marco.
Cosa fare a Pirano? Se è estate il bagno: l’acqua è verde smeraldo, trasparente. E poi: fermarsi in uno dei tanti caffè di Piazza Tartini, mangiare una frittura di pesce su una barca o visitare le saline, distanti pochi chilometri. Un’alternativa ai luoghi più affollati delle nostre stagioni più calde.
Consiglio gastronomico: assaggiate il sale di Pirano, più dolce di quello cui siamo abituati. E se volete cenare in maniera elegante e vintage, basta andare al Restaurant Pečina del Grand Hotel Bernardin.

Vista dall'alto su Pirano in Slovenia: Piazza Tartini, la chiesa e il mare

Vista su Pirano

4. Il castello di Predjama

Qui entrate in un altro mondo. Il Castello di Predjama è direttamente uscito dalle fiabe di Andersen: si erge sulla roccia, proprio di fronte a una grande grotta. Ovviamente potete visitarlo, magari accompagnati da un’audioguida. Camminando tra le tante stanze, tutte perfettamente ricostruite, scoprirete come vivevano i cavalieri di un tempo.

Veduta laterale del Castello di Predjama e del giardino di fronte

Il Castello di Predjama

5. Le Grotte di Postumia

A pochi chilometri dal castello si trovano le grotte più grandi d’Europa. Per farvi capire la loro estensione, vi dico solo che, per raggiungere il loro cuore, dovete salire a bordo di un trenino e solo dopo dieci minuti sarete giunti a destinazione!

Questa è sicuramente una di quelle “cose da fare almeno una volta nella vita”. Credetemi sulla parola: non ve le dimenticherete mai.

Particolare di stalattiti e stalagmiti delle Grotte di Postumia

Le Grotte di Postumia

6. Vipacco

Un altro paese in Slovenia che sprigiona serenità e bontà enogastronomiche. A Vipacco si possono degustare vini di qualità (soprattutto bianchi) e camminare lungo il fiume. Vedrete che la sua dolce atmosfera vi piacerà moltissimo.
Consiglio enogastronomico: provate Zemono, ristorante elegantissimo ma, in proporzione, poco costoso. Considerate che i prezzi, in questo stato, sono più bassi che da noi. Potete anche visitare molte aziende agricole, i cui proprietari si dimostreranno sempre gentili e pronti a farvi assaggiare prelibatezze.

7. Brda

Vicinissimo all’Italia, Brda è un minuscolo comune tirato a lucido e immerso nella splendida natura collinare di una zona ancora tutta da scoprire. A Brda si tengono diverse fiere durante l’anno. Poche case, pochi ma ottimi ristoranti e alberghi e una casa della cultura dove si tengono innumerevoli mostre ed eventi interessanti.
Vi suggerisco di salire sulla torre Gonjače Tower per godere di un panorama a 360 gradi.
Consiglio enogastronomico: il Restaurant Gredič si trova all’interno del Gredič Castle. Ancora cucina raffinata ma per tutte le tasche.

Brda e le colline circostanti

Brda

Per un itinerario del genere bastano davvero pochi giorni. Non farete nulla di fretta: mettetevi pure un fazzoletto in testa se avete una decappottabile e godetevi il percorso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi articolo precedente:
donna al tramonto in riva al mare che guarda in camera
Stile Thai boho con One Tribe Apparel

In Repubblica Dominicana ho avuto l'occasione di provare i capi della One Tribe Apparel, marchio thailandese di abbigliamento bohemian e...

Chiudi