Search for content, post, videos

15 destinazioni sconosciute e low cost in Europa

7594193 - nice path through slovak paradise

15 destinazioni sconosciute e low cost in Europa?! Davvero esistono? Oh sì, e chissà che tra queste non ci sia la meta delle vostre prossime vacanze!

Ormai lo sapete: amo scoprire posti poco battuti dal turismo e raccontarveli su questo blog. Per questo oggi sono felice di condividere con voi questa notizia: Mastercard ha voluto che dessi il mio contributo per stilare la lista delle 15 migliori destinazioni sconosciute ed economiche d’Europa.

La lista definitiva di Mastercard Hidden Treasures è il frutto di una lunga ricerca e analisi che ha coinvolto 44 Paesi europei: Armenia, Albania, Austria, Azerbaijan, Belgio, Bielorussia, Bosnia Herzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Estonia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Georgia, Grecia, Ungheria, Islanda, Israele, Italia, Irlanda, Kazakistan, Lettonia, Lituania, Macedonia, Malta, Moldova, Montenegro, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Serbia, Spagna, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina e Regno Unito. Racchiude i 15 posti più speciali, sconosciuti ed economici d’Europa ed è stata realizzata incrociando i dati raccolti da Mastercard con le opinioni di esperti del turismo e travel blogger locali come me.

I criteri presi in considerazione per questa classifica riguardano la bellezza, l’affollamento, i metodi di pagamento accettati, il costo di un soggiorno e l’accessibilità.
Nello specifico, in ognuno dei 44 Paesi si è cercato un posto che avesse queste caratteristiche:
– relativamente sconosciuto al turista medio
– che offra diversi tipi di opportunità, da quelle culturali a quelle sportive
– la possibilità di essere visitato in vari periodi dell’anno
– l’opportunità per i turisti di pagare in diversi modi
– l’accessibilità per diverse fasce d’età e status famigliari
– la presenza di infrastrutture per i turisti.
Dai 44 luoghi individuati è stata fatta una classifica basata sul costo del soggiorno e sulla convenienza (intesa come un insieme di più fattori: opportunità di pagare con più metodi, facilità di comunicazione, presenza di mezzi di trasporto locali, qualità dei servizi, sicurezza e igiene).

E ora è giunto il momento di svelarvi i nomi dei 15 tesori nascosti d’Europa entrati in questa classifica!

  1. Le Asturie, con il convento di Covadonga

    Basilica of Our Lady of Battles, Covadonga, Asturias, Spain.

    Spagna – Covadonga © mrks_v / stock.adobe.com

    Questa regione della Spagna del Nord ha conquistato il primo posto per le sue spiagge, l’acqua cristallina del mare, i boschi dove fare trekking e la squisita cucina squisita. Sapevate che un terzo delle Asturie è costituito da aree protette e che ci sono ben 4 riserve della biosfera UNESCO?
    Un posto da non perdere nelle Asturie è sicuramente il convento di Covadonga, che costituisce uno degli accessi per il Parco Nazionale Picos de Europa.
    Ecco una meta da visitare al più presto. È ancora decisamente economica: gli alloggi si aggirano intorno ai 25€ a notte, e i pasti intorno ai 18€.

  2. Il borgo medievale di Zebbug a Malta

    The beautiful city of Mdina gently kissed by the last rays of the sun on a summer's day

    Malta – Mdina e Zebbug © PhotoWorks / 123rf.com

    Malta è una meta imperdibile nei mesi più caldi per il suo mare blu e per le numerose che attività che offre – dall’arrampicata, al golf. Ma, oltre alla più famosa Mdina, vale una visita anche per il borgo di Zebbug, dallo stile arabeggiante. L’ideale è visitarlo durante i giorni della festa, una celebrazione che dura 3 giorni e che attira centinaia di persone.
    A Malta potete dormire in una guesthouse per 24€ e cenare fuori con 25€.

  3. La regione di Salzkammergut in Austria con il lago Hallstatt

    Classic view over Hallstatt at morning in summer, Salzkammergut, Austria

    Austria – Hallstatt © mRGB / stock.adobe.com

    Il blu del lago alpino di Hallstatt è incastonato nella regione di Salzkammergut ed è ben collegato ad altri luoghi altrettanto affascinanti, come la grotta del Mammuth a Obertraun, la miniera di sale o le grotte di ghiaccio di Dachstein. Si cena fuori con 25€ e si trovano alloggi a partire da 35€.

  4. Le Azzorre (Portogallo)

    Beautiful lake of Sete Cidades, Azores, Portugal Europe

    Portogallo – Azzorre © vickysp / stock.adobe.com

    Questo magico arcipelago di 9 isole nell’Oceano Atlantico è un autentico paradiso, e non a caso è stato inserito nell’elenco delle Biosfere UNESCO. Il paesaggio delle Azzorre spazia dalle colline ricoperte di ortensie ai vulcani, dai geyser ai laghi termali, dalle cascate ai villaggi di pescatori.
    Troverete una sistemazione con 25€ a notte e pasti intorno ai 15€.

  5. Perast in Montenegro

    Island monastery St. George near Perast

    Montenegro – Perast © radzonimo / stock.adobe.com

    Amanti delle spiagge, vi svelo un segreto: Perast. Mare limpido, edifici in stile veneziano e due escursioni da fare nei dintorni – l’unica isola artificiale dell’Adriatico (“Nostra signora delle rocce”) e l’isola di San Giorgio.
    12€ per dormire, e 13€ per cenare fuori. Niente male, no?

  6. La regione di Lednice-Valtice, Repubblica Ceca

    Czech Republic_Lednice Valtice

    Repubblica Ceca – Lednice-Valtice © Saile26 | Dreamstime.com

    Qui si può fare birdwatching sul fiume, godersi una gita in barca, salire su un minareto alto 60 metri o visitare il castello di Lednice. Il tutto su un’area artificiale: eh sì, perché la regione di Lendine Valtice è la più grande zona artificiale d’Europa. Dove cenerete con 10€, e dormirete con 20€.

  7. L’isola croata di Pag

    Pag island bay aerial view

    Croazia – Pag Island © xbrchx / 123rf.com

    Non fate quella faccia quando vi dico Croazia: vi sto per parlare di un posto poco battuto dal turismo di massa. L’isola di Pag è ben diversa dalla “solita” Croazia: è famosa per il paesaggio lunare e si contraddistingue per la produzione di formaggi, pizzi e sale. Lasciatevi convincere anche dai prezzi bassi: meno di 30€ per notte e circa 13€ per un pasto.

  8. L’isola di Saaremaa in Estonia

    500px Photo ID: 182983487 - Windmills in Angla - Saaremaa island

    Estonia – Saaremaa Island © Simone Vasta / 500px.com

    Una pioggia di meteoriti, 3500 anni fa, ha creato i crateri di Kaali, uno dei quali oggi ospita l’omonimo lago verde. Nel resto del paesaggio dell’isola più grande d’Estonia vedrete mulini a vento, oppure potrete visitare l’unica città, Kuressaare, famosa per il castello medievale. Gli estoni qui vi accoglieranno con prezzi modici: 18€ per cenare, e alloggi intorno ai 23€.

  9. Volos e la regione di Pelion in Grecia

    500px Photo ID: 68164363 - Mylopotamos is a white, sandy pebble beach, with light crystal water of a unique beauty. It is divided by rocks into two sections with a snaky path leading from one part to another.

    Grecia – Volos e regione Pelion © George Tace / 500px.com

    L’avete visto il film Mamma Mia? È stato girato nella regione di Pelion, per l’esattezza a Damouhari. Non è lontano da Volos, che si trova a metà strada tra Salonicco e Atene e mantiene intatta la genuina ospitalità greca. Tra le spiagge, il monte Pelion e la vita notturna, potrete godervi una cena per 15€ e troverete un alloggio con 25€.

  10. Velika Planina in Slovenia

    Mountain cottage hut or house on idyllic hill Velika Planina. Bio Eco farming healthy life. Travel destination for family hiking.

    Slovenia – Velika Planina © Jure Gasparic / 500px.com

    Se volete provare un salto indietro nel tempo, andate nell’altopiano di Velika Planina, a un’ora da Lubiana, e scoprite le baite di legno del più antico insediamento di pastori in Europa. Amerete questa regione anche per le numerose celebrazioni, che includono anche più di 60 festival. Dormire costa 40€, mentre un pasto fuori si aggira intorno ai 15€

  11. Kaszuby in Polonia

    500px Photo ID: 70791041 - Sunset in Kashubia, Poland

    Polonia – Kaszuby © Sebastian Jezierski / 500px.com

    In Polonia c’è una piccola Stonehenge: come nel suo corrispettivo inglese, anche qui alcune rocce disposte in cerchio venivano usate come calendario astronomico e punto di riferimento per i rituali della comunità. Ma questa non è l’unica attrattiva della regione Kaszuby, nel nord della Polonia. Si può passeggiare nelle vie dei tipici paesini tradizionali, mentre gli amanti della canoa e della vela potranno divertirsi sul lago Wdzydzkie (impronunciabile ma spettacolare). La Polonia è molto economica: si può trovare un alloggio con meno di 20€ e si può cenare fuori spendendo 12€.

  12. Naarden, nei Paesi Bassi

    Typical little village in Holland called Naarden vesting

    Olanda – Naarden © Ivonne Wierink / stock.adobe.com

    Dove si trova quella città dalla pianta a forma di stella, unica fortificazione in Europa ad avere una doppia cinta di mura? In Olanda, a meno di mezz’ora da Amsterdam. Ideale per gli amanti dell’architettura, Naarden stupisce per le chiese e gli edifici storici. Da non perdere la vista dal forte.
    Potrete mangiare fuori con 30€, mentre spenderete circa 60€ per l’alloggio.

  13. Cape Kolka in Lettonia

    Kolka cape, Latvia.

    Lettonia – Cape Kolka © Janis Smits / 123rf.com

    Abbandonato dopo essere stato usato come base militare nell’era sovietica, Cape Kolka è un posto magnifico ed ancora pressoché sconosciuto. La sua posizione lo rende magico: si trova nel punto d’incontro tra il Golfo di Riga e il Mar Baltico, dove le acque si mescolano e creano giochi di colore. Non perdetevi questo spettacolo: vi bastano 20€ per dormire e 14€ per mangiare.

  14. Il delta del Danubio in Romania

    500px Photo ID: 44977156 - Pelicans from Danube Delta.

    Romania – Delta del Danubio © Radu Dumitrescu-Elian / 500px.com

    Foreste, dune di sabbia, lagune: il delta del Danubio in Romania è il paradiso dei birdwatcher ed è un Parco Nazionale. Ospita decine di specie diverse di pesci, uccelli e piante ed è stato inserito tra i siti patrimonio UNESCO. Ed è una meta molto economica: potrete optare per guesthouse o hotel con spa e spenderete dai 15€ in su per l’alloggio. Ne bastano 10 per cenare fuori.

  15. L’altopiano del Balaton in Ungheria

    14949524 - view to lake balaton from szigliget,hungary

    Ungheria – altopiano del Balaton © Gábor Páll / 123rf.com

    Piccoli paesini abbarbicati sulle colline, vista mozzafiato sul lago e prezzi bassi: cosa volete di più?
    L’altopiano a nord del lago Balaton è la zona meno battuta intorno al “mare dell’Ungheria”. Affascinante e rilassante. Riuscirete a mangiare fuori con 13€ e a spenderne soltanto 20 per l’alloggio.

Cosa ne dite della ricerca che abbiamo fatto? Se volete scoprire gli altri tesori nascosti nei restanti Paesi europei, non perdetevi la lista completa dei Mastercard Top Hidden Treasures.
E ora siate sinceri e ditemi: quanti di questi posti conoscevate già?

E qual è quello che vi ispira di più?

 

Questo post è stato scritto in collaborazione con Mastercard dopo un lavoro di ricerca congiunto per la selezione dei 15 posti da inserire nella lista.

10 comments

  • Il Salzkammergut è poco conosciuto dagli Italiani ma è famosissimo tra gli Americani o gli Asiatici che si riversano, prima, a Salisburgo e poi… tutti lì! Cmq è un pezzo di Austria speciale, merita (per me) soprattutto all’inizio dell’autunno.

    • Fraintesa

      Ciao Giovy, grazie dei consigli! Come sai, questo pezzo di Austria è decisamente sconosciuto per gli italiani. E magari lo conoscono gli asiatici o gli americani…ma mai come Vienna, Salzburg, la Carinzia, Graz, ecc ecc. Tutta l’Austria è una meta molto battuta dal turismo; in questa classifica abbiamo inserito le località meno conosciute ma, come avrai letto, che comunque rispettano i criteri selezionati. E se ci sono pochi italiani, visto la vicinanza…beh, allora direi che è già un mezzo miracolo! XD

  • Mi sorprende che le Azzorre risultino tra le destinazioni sconosciute, visto che soprattutto negli ultimi anni hanno avuto un boom di turismo grazie soprattutto ai nuovi voli low cost di Ryanair e easyJet. Io stesso quando ci sono andato ho incontrato numerosi turisti nonostante fosse ancora bassa stagione. È pur vero però che non ho visto italiani in giro, e se la classifica è rivolta agli italiani allora ha un senso.

    • Fraintesa

      Ciao Giuseppe, sicuramente hai letto i criteri di selezione che ho elencato. Ti assicuro che, se chiedi al turista medio, le Azzorre non sa neanche dove sono 🙂

  • Mi hai fatto venir voglia di andare alle Azzorre… poverette, nominate sempre e solo insieme all’anticiclone estivo 😀 😀

    • Fraintesa

      ahahaha Barbara mi hai fatto morire dal ridere! È proprio vero 😀

  • Conosco il Salzkammergut, dove sono stata ormai 15 anni fa. Altri posti li conosco solo per sentito dire, ma molti non li avevo sentiti…più che altro nello specifico…

  • Quanti spunti interessanti!! Hallstatt fa parte da tempo della mia wishlist… tanti altri posti invece non li conoscevo e mi hai incuriosita 🙂
    Pag però non è proprio fuori dal turismo di massa, anzi… è famosissima come meta per la vita notturna ed è strapiena di ragazzini ubriachi che vanno in discoteca!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi articolo precedente:
Casa delle teste nere a Riga
Studiare il russo… a Riga

“Mamma, dopo la laurea voglio andare in Russia per imparare bene la lingua”. Lei acconsentì, perché riconosceva il fatto che,...

Chiudi