Search for content, post, videos

Palazzuolo Cavalli: trekking in sella sull’Appennino

Palazzuolo Cavalli

Sto per vivere un’esperienza che sognavo da tempo, di quelle che ti fanno tremare le gambe dall’emozione e che non puoi fare a meno di raccontare a tutti: attraverserò l’Appennino Tosco-Emiliano a cavallo! Nel fine settimana sarò in sella per due giorni insieme ad altri cento cavalieri per partecipare alla terza edizione del raduno equestre Palazzuolo Cavalli – Memorial Enzo Mingozzi. La nostra meta è l’incantato borgo di Palazzuolo sul Senio, dove arriveremo partendo da due regioni e tre diverse province: Firenze, Ravenna e Bologna, incontrandoci lungo il percorso.

Palazzuolo Cavalli: il percorso

Per raggiungere Palazzuolo sul Senio, nel cuore verde dell’Alto Mugello in Toscana, alcuni cavalieri partiranno dalla Badia di Moscheta, accogliente rifugio per i viandanti che attraversavano l’Appennino già mille anni fa.  Gli altri invece percorreranno l’antica via che unisce le valli del Lamone, del Senio e del Santerno attraverso un tracciato tanto importante da essere citato da Dante nell’Inferno (Canto XXVII, 49-51). In quel caso la partenza sarà dalla Badia del Borgo, dove si trova anche il più grande museo italiano della sella. In entrambi i casi cavalcheremo lungo sentieri ricchi di testimonianze storiche e saremo completamente immersi in una natura rigogliosa, con boschi di faggi, querce e castagni abitati da caprioli, cinghiali, volpi e lupi.

Palazzuolo sul Senio

Palazzuolo sul Senio, immerso nel verde della Toscana

Palazzuolo Cavalli: la manifestazione

A dispetto del nome, Palazzuolo Cavalli non è un’iniziativa pensata solo per i cavalieri: mentre noi attraverseremo l’Appennino,  chi non ha esperienza con i cavalli potrà approfittare degli 80 km di sentieri per il trekking e il nordic walking o i 145 km da scoprire in mountain bike. Per i bambini ci sarà il battesimo del pony mentre chi proprio non ha proprio voglia di muoversi potrà soddisfare il palato alla Sagra del Tortello di Palazzuolo. Il piatto forte? I tortelli palazzuolesi, preparati con patate e ricotta e serviti con burro e salvia o con il ragù.

Palazzuolo Cavalli: come seguirci?

L’hashtag ufficiale della manifestazione è #palazzuolocavalli: posterò moltissime foto e video e condividerò con voi i momenti più belli e divertenti di questo trekking a cavallo, dalla preparazione dei bagagli (dovrò far entrare ogni cosa nelle bisacce della sella, un’impresa!) al bagno nel fiume e la prima galoppata. Avete un cappello da cowgirl da prestarmi?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi articolo precedente:
Dolomiti del sud_Parco_Aspromonte_www.fraintesa.it
Alla scoperta del Parco Nazionale dell’Aspromonte

Se dovessi descrivere con un colore il Parco Nazionale Aspromonte direi certamente giallo. Quella tonalità di giallo-dorato delle ginestre, che...

Chiudi