Search for content, post, videos

Fiandre: itinerario low cost tra gusto e cultura

Foto notturna della piazza principale di Bruxelles, la Grand Place

Curiosavo fra le mille offerte delle compagnie aeree e il Belgio era una costante fra le proposte più economiche: Bruxelles infatti offre molteplici voli al di sotto di 50€ andata e ritorno. Normalmente sarei passata oltre, preferendo per le mie vacanze estive destinazioni più note o costiere, ma complice l’insopportabile afa emiliana ho deciso di considerare l’idea di una meta più fresca.
E potete starne sicuri, le Fiandre vi conquisteranno, non solo per le temperature clementi.

Come arrivare nelle Fiandre?

Gli aeroporti di arrivo principali sono due: Zaventem, che è quello centrale di Bruxelles, e Charleroi, che invece si trova a 45 km dalla capitale del Belgio. Per il primo potete approfittare del nuovo accesso ferroviario che dell’aeroporto di Bruxelles vi porterà in centro città in pochi minuti. Ricordate che per usufruire di questo collegamento dovrete aggiungere al biglietto normale la Diabolo Fee al costo di 5,25€ a tratta. Da Charleroi invece vi consiglio di prendere lo shuttle bus diretto a Bruxelles Midi e di riservarlo anticipatamente online per risparmiare e saltare la fila senza perder tempo. Sul web il costo si aggira attorno ai 28€ a/r ma potrete scovare tariffe ancor più economiche prenotando per tempo.

Belgio, quartiere di bruxelles con case caratteristiche e murales raffigurante fumetto

Per le strade di Bruxelles fra street art e fumetti [foto di Erika In Viaggio]

Come muoversi senza auto in Belgio

Per fare un bel tour itinerante delle Fiandre potete anche noleggiare un auto, ma personalmente ho trovato il treno davvero comodo, senza contare che è la soluzione più rispettosa per l’ambiente. Esistono vari biglietti che potrete consultare sul sito Belgian Rail ma una chicca è il Rail Pass 10 Trip, un biglietto utilizzabile per 10 tratte e condivisibile fra compagni di vacanza.

Così ogni viaggio vi costerà solo 7,7€. Non male, vero?!

In ogni località potrete poi muovervi a piedi o noleggiare una bici per immergervi nel mood belga sfruttando le loro impeccabili piste ciclabili.

Itinerario nelle Fiandre

Bruges dista un’oretta di treno da Bruxelles e potrete trascorrerci un paio di giorni in relax passeggiando fra le caratteristiche viuzze, incrociando canali e assaggiando le numerose birre tipiche che rendono quest’area d’Europa famosa nel mondo. De Halve Maan ad esempio è un birrificio storico situato tuttora nel centro della città. Qui potrete informarvi piacevolmente sulla loro tradizione secolare nella produzione di birra e godere della vista a 360° dal tetto della fabbrica.

veduta panoramica dal tetto dal birrificio De Halve Maan

Veduta panoramica dal birrificio De Halve Maan [foto di Erika In Viaggio]

Gent, capoluogo delle Fiandre Orientali, è la seconda meta che merita di essere inclusa nel viaggio. Io ho soggiornato al Kaba hostel un ostello centrale molto bello, modernamente arredato e dipinto, che offre le classiche camerate o stanze con bagno privato per avere maggior privacy. Spazi piccoli ma budget contenuto. Accortezza che ho molto apprezzato è stata trovare un’utilissima macchinetta antizanzare corredata di piastrine, li ho adorati per questo.

Se preferite dormire in una sistemazione diversa, qui trovate i consigli per un bed & breakfast a Gent davvero molto particolare.

Veduta notturna del castello di Gent in Belgio

Veduta notturna del castello di Gent [foto di Erika In Viaggio]

Quanto risparmiato nell’alloggio potrete investirlo in cibo che da queste parti è divino, anche se una cena può arrivare a costare il doppio rispetto all’Italia. La cucina belga merita un accurato approfondimento, fra patatine fritte, waffle con le fragole, zuppe vegetali, cozze ed ottimi piatti di pesce dei mari del nord, senza dimenticare il famosissimo cioccolato! Se volete portare a casa un souvenir goloso potete farvi confezionare bellissimi cioccolatini da Leonidas o Godiva ma anche i supermercati hanno gustose barrette prodotte in Belgio.

Se siete vegetariani, non perdetevi il giovedì vegetariano di Gent, e state attenti alle patate fritte: di norma in Belgio vengono fritte nel lardo! Meglio optare, magari, per un tour del cioccolato belga nelle Fiandre!

Specialità della cucina belga, il waffle alle fragole

Waffle alle fragole [foto di Erika In Viaggio]

Ulteriori tappe nelle Fiandre

Anversa (Antwerp) è una giovane città universitaria ricca di festival come il Bollekesfeest, che ogni anno porta al Grote Markt tanta birra locale, la De Koninck, oltre a prelibatezze regionali, il tutto accompagnato da musica live e sorrisi. Oppure Tomorrowland, un grandissimo festival di musica elettronica che si svolge dal 2005 nei pressi della città e che vede crescere di anno in anno la notorietà dei nomi che vi si esibiscono.

Lovanio, anch’essa città universitaria, è famosa per essere la patria della birra Stella Artois e offre tante feste dedicate alla dorata bevanda, infatti la popolazione ha coniato il motto Lovanio “the place to be(er)”.

Mechelen: tappa piccola e pittoresca, la si incontra sul percorso ferroviario che unisce Anversa a Bruxelles, quindi ve la consiglio se vi avanzasse qualche ora prima del rientro.

Piazza principale di Anversa col palazzo del Municipio adorno di bandiere

Grote Markt e palazzo del Municipio di Anversa [foto di Erika In Viaggio]

Altri link utili per organizzare un viaggio nelle Fiandre

VisitFlanders è uno dei migliori siti di promozione turistica che io abbia mai consultato, completo e interessante. Non si può programmare un viaggio in Belgio senza visitare costantemente questa pagina.

Use-It Europe offre mappe alternative ricche di suggerimenti e colore, nulla che troverete nei classici info point per turisti. Ci sono 40 città europee in costante crescita e tutte quelle menzionate in questa guida!

Hi Belgium Pass è il sito dedicato alla recente promozione lanciata da Brussels Airlines per farti vivere un viaggio indimenticabile nelle città fiamminghe. A soli €149 Hi Belgium Pass offre volo di andata e ritorno, viaggi in treno illimitati in tutto il Paese e voucher per le attrazioni delle città; potrai creare il pacchetto a seconda delle disponibilità.

Vicolo dedicato agli artisti di street art a Gent in Belgio

Street art a Gent in Werregarenstraat [foto di Erika In Viaggio]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi articolo precedente:
Stella marina blu snorkeling Michaelmas Cay Grande Barriera Corallina_11-2
Snorkeling nella Grande Barriera Corallina a Michaelmas Cay (Cairns)

In una splendida giornata di sole siamo partiti da Cairns per andare a fare un'escursione di snorkeling sulla Grande Barriera...

Chiudi