Search for content, post, videos

Viaggio negli USA: come ottenere l’ESTA

State pensando a un viaggio a stelle e strisce? Sognate di passeggiare come Carrie e le sue celebri amiche per le strade di New York o pedalare sul Golden Gate di San Francisco? Di correre sulla spiaggia di Santa Monica come i protagonisti di Baywatch o di avventurarvi lungo la Route 66? Vi vedete a sorseggiare cocktail al sole di Miami? Bene, ma subito dopo aver prenotato il vostro volo e prima ancora di scegliere il vostro itinerario dovete pensare a l’ESTA.

ESTA: di cosa di tratta?

L’ESTA è l’autorizzazione elettronica che dal 2009 i viaggiatori (cittadini italiani e quelli dei 38 paesi che erano beneficiari del programma di viaggio senza visto) devono possedere per poter entrare negli Stati Uniti. È necessaria anche se siete semplicemente in transito in territorio USA, come per esempio nel caso di uno scalo aereo. Per ottenere l’ESTA naturalmente servono alcuni requisiti: un passaporto a lettura ottica in corso di validità nel periodo del vostro viaggio, email, carta di credito e biglietti di andata e ritorno. È fondamentale inoltre che il vostro soggiorno negli USA non duri più di 90 giorni.

Per molti ma non per tutti

Fate attenzione. Non dimenticate che dal 2016 chi ha viaggiato in Iran, Iraq, Libia, Sudan, Siria, Somalia e Yemen a partire dal 1° marzo 2011 e chi possiede doppia cittadinanza irachena, siriana, iraniana e sudanese non potrà viaggiare solo con l’ESTA. In tutti questi casi, sempre per motivi di sicurezza, la procedura è un po’ più complicata e prevede un passaggio obbligatorio in ambasciata.

Come richiedere l’autorizzazione di viaggio ESTA

Il processo di richiesta per l’ESTA è gestito direttamente dal Department of Homeland Security americano via internet. Come detto, è il primo passo da fare non appena acquistati i biglietti di viaggio. Ogni aspirante può richiedere autonomamente l’autorizzazione attraverso il sito del Governo USA (in inglese) al costo di 14$.

Ricordate che lo scopo dell’ESTA è quello di effettuare un primo screening dei viaggiatori che intendono entrane negli Stati Uniti e la risposta vi arriverà direttamente via email: in caso di rifiuto però sarà necessario recarsi all’Ambasciata USA per richiedere il visto. Per evitare questo tipo di seccature, in caso di dubbi o scarsa confidenza con l’inglese, potete chiedere aiuto agli esperti del sito Application ESTA per essere seguiti passo passo nel procedimento di richiesta e nella compilazione dei moduli.

Una volta ottenuta, l’ESTA è valida per due anni. Ora che sapete tutto, non mi resta che una domanda: dove sognate di andare?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi articolo precedente:
Una cavità delle Grotte di Toirano e l'acqua al suo interno
Le Grotte di Toirano in provincia di Savona: tra stalattiti, stalagmiti e misteri

Ho visitato le Grotte di Toirano durante il mio breve viaggio in Liguria a luglio scorso e devo dire che ne...

Chiudi