Search for content, post, videos

5 idee insolite per le vacanze di Natale

case blu a chefchaouen in marocco con vasi colorati

Non sai ancora cosa fare o meglio dove andare per Natale? Ho qui quello che fa per te.

5 idee insolite per le vacanze di Natale 2017, viaggi e mete fantastiche da visitare prima che finisca l’anno. Nella mia top 5 ho inserito questi paesi e voglio condividere con te le mie idee. Tu cosa ne pensi?

La vita tra i Masai in Kenya

Il Kenya mi affascina da sempre e il pensiero di poter vedere la fauna selvaggia da vicino mi elettrizza. Potrebbe essere il luogo in cui trascorrere le vacanze di Natale più straordinarie di sempre.

Scegliere tra le zone balneari e quelle dell’entroterra non è semplice, tutto merita di essere visto e vissuto.

Circa 20 sono i parchi naturalistici tra i quali scegliere per trascorrere dei safari e osservare i leoni, le zebre, le giraffe, le gazzelle, gli impala e tutti gli animali che caratterizzano questa terra.

Ma ciò che alletta di più la mia curiosità è l’esperienza di vivere a contatto con i Masai. Dormire in un capanna tipica di un villaggio costruita con sterco di mucca, paglia e legno. Osservare le donne con le loro ceste in testa, mandare avanti l’economia della tribù, e vedere i bambini ridere  mentre scorrazzano da per tutto a piedi scalzi nella terra rossa.

masai

Bere il Chai, il tè con il latte caldo, all’ombra di un albero di acacia ad ombrello, scrutare gli gnu, i rinoceronti e gli elefanti tra pozzanghere, geyser, sorgenti termali e canyon.

Un luogo davvero imperdibile è il Masai Mara National Reserve, la riserva naturale estesa in gran parte sul Serengeti dove i Masai hanno il permesso di coltivare la terra e cacciare.

Qui si potranno apprezzare la vita e le tradizioni dei Masai, questo popolo pittoresco che veste colori vivaci e intona cantilene e danza tipiche dai ritmi affascinanti e coinvolgenti.

Alla scoperta delle case più vecchie di Reykjavik

L’Islanda è la terra dei Vichinghi, dei ghiacciai, delle grotte, il paese dei giochi di luce con le sue aurore boreali, delle sorgenti termali e delle balene.

Vorrei perdermi a Reykjavik, la capitale più a nord del mondo, passeggiare alla scoperta delle case più vecchie e colorate della città. Trascorre la notte passando da un locale all’altro per divertirmi anche alle latitudini più estreme.

reykjavik

Però limitando il consumo di alcolici perché i prezzi sono davvero proibitivi, per un cocktail si può pagare anche 25€. Questo è dovuto a una serie di leggi che mirano alla diminuzione del consumo delle bevande disincentivano appunto l’alcolismo.

Un’attività da fare sicuramente in Islanda è il Whale Watching, ovvero osservare balene e orche marine, oppure esplorare le cave di ghiaccio formate dallo scorrere dell’acqua dove sembra di essere immersi nel blu più profondo, grazie a uno strabiliante effetto di luci.

Vestirsi a strati e coprire bene mani e piedi è l’unica cosa che dovrete fare, il clima in questo periodo dell’anno è pazzerello. Potrebbe nevicare con forte bufere, piovere oppure esserci perfino il sole.

In barca a vela tra gli atolli del Pacifico

Non sono mai andata in barca a vela, ma non temo il mare e mi imbarcherei volentieri alla scoperta della civiltà degli atolli del pacifico.

Sarebbe una vacanza tra il rischio e l’avventura. Navigare tra le Isole Cook, Kiribati e le Hawaii toccando gli atolli di Honolulu, Pukapuka, Rarotonga e molti altri.

honolulu vista dall'alto

Percorrere lagune e spiagge semi abitate, osservare da vicino gli squali pinna nera e quelli nutrice e le razze. Raccogliere le ostriche che crescono a migliaia in queste acque e che donano le proprie perle a pochi abitanti di questi atolli.

Le figlie della luna, così vengono chiamate le perle nere, sono rare e per la loro crescita occorrono 18 mesi. Per poche migliaia di dollari potrei acquistarne una! 😉

Poi in questo periodo nell’isola Christmas Island accade un evento straordinario. Milioni di granchi rossi si spostano dalle foreste verso la costa per la riproduzione. Le strade sono letteralmente invase e colorate di rosso.

I maschi scaveranno delle tane in cui si accoppieranno con le femmine. Dalle uova nasceranno delle piccole larve che matureranno in mare e dopo circa un mese si trasformeranno in piccolissimi giovani granchi.

La vita in questo arcipelago è semplice, fatta di poche risorse ma di tanta gioia di vita.

Tram, funicolari e ascensori a Lisbona

Ma per le vacanze di Natale mi piacerebbe anche passeggiare nella luce invernale di Lisbona.

Lisbona è una città aperta e unica, dalla vita leggera e dai ritmi sostenibili. I vicoli stretti e le ripide salite regalano una vista spettacolare.

lisbona

Qui l’arte, il design, i colori, l’architettura si uniscono in un tutt’uno dando vita a centri creativi e a laboratori artistici.

Il Marocco e le bellezze delle sue città

E se andassi in Marocco? Anche qui c’è l’imbarazzo della cose da fare e vedere sono tante, forse troppe.

Ma il caos del souq, le rovine romane, le kasbah sono l’anima della vita marocchina da non perdere.

I profumi e i colori dei mercati dove si può trovare di tutto, spezie, tappeti, incantatori di serpenti e venditori di tessuti. Il fascino del deserto, delle spiagge e delle montagne da visitare con i cammelli o con escursioni in 4×4.

E poi finire in un quadro blu quello di Chefchaouen. La città dal colore pastello che si unisce al cielo, dove ogni cosa è blu – persino i taxi e le insegne dei negozi. Un paradiso da fotografare e nel quale unirsi.

viuzza chefchaouen

Quindi…dove andiamo per le vacanze di Natale?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi articolo precedente:
Agriturismi con spa a meno di un’ora da Milano

Se anche voi vi riconoscete tra i milanesi che allo scattare delle 18 del venerdì si volatilizzano fuori dall’ufficio o...

Chiudi