Search for content, post, videos

Diabete e dieta vegetariana

Hamburger vegetariano su tavolo con cocktail e cellulare

Proseguono le mie interviste a Claudio Pelizzeni, viaggiatore affetto da diabete che ha da poco concluso il giro del mondo a piedi (ve ne avevo parlato qui).
Nel suo percorso Claudio è diventato vegetariano e anche oggi segue questo stile di vita. Essendo vegetariana da oltre 20 anni, sono stata ben felice di questa sua scelta, così ho pensato di chiedergli come pianifica la sua dieta.

Come mai hai deciso di diventare vegetariano?
Ero in Nepal, a fare il volontario in un orfanotrofio. Nella casa dove alloggiavamo ero l’unico non vegetariano. Ho deciso di provare, quasi come un gioco, ma nel frattempo la mia consapevolezza aumentava. Sono rimasto vegetariano per quattordici mesi durante il mio viaggio vero fino all’America centrale. Da lì in poi, verso sud, ho dovuto tornare sui miei passi perché economicamente non riuscivo a gestire una dieta vegetariana tra quelle terre. Rientrato in Italia ho continuato una dieta vegetariana.

Essendo diabetico devi porre particolare attenzione a quello che mangi. Come concili il diabete con la dieta vegetariana? A cosa devi stare più attento?
Ti dico non ci sono controindicazioni, anzi!
Di base noi diabetici dobbiamo prestare grande attenzione ai carboidrati, agli zuccheri e agli amidi, ovvero sostanze che non sono contenute nella carne. Questo fa si che una dieta vegetariana sia assolutamente compatibile con il diabete. Detto questo, occorre monitorare molto bene i propri valori glicemici, ricorrendo per esempio all’aiuto di app digitali come la App One Touch Reveal, perché le maggiori fibre contenute in frutta e verdura abbassano la glicemia. La app è uno strumento utile e molto semplice da usare. Si sincronizza con il glucometro, contiene diari che permettono di tenere sotto controllo i dati giornalieri e settimanali, li organizza ed elabora in grafici a colori riassuntivi dei valori glicemici, così da poterli facilmente comprendere.

Quali cambiamenti hai notato da quando sei diventato vegetariano?
Non sono più stanco dopo pranzo! Sono pieno di energie, molto più di quando mangiavo bistecche. Sono dimagrito, ho perso i chili in eccesso, sono meno irascibile e impaziente.

Grazie Claudio, i tuoi consigli saranno molto utili a chi deciderà di seguire i tuoi passi.

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con OneTouch.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi articolo precedente:
Thailandia_Statue Buddha Wat Pho
Il mio itinerario tra giungla e avventura in Thailandia del nord

Ero veramente curiosa di capire di persona come mai la Thailandia fosse chiamata “Paese del Sorriso”. Poi, in una giornata...

Chiudi