Search for content, post, videos

Dormire in una casa sull’albero…a due passi da Milano

biolago e casa sull'albero

Ci sono giorni in cui staccare la spina dalla quotidianità diventa un’esigenza e molto spesso non sappiamo che possiamo trovare un piccolo angolo di relax e benessere a pochi chilometri da casa. Allo stesso modo, si può unire quest’esigenza con la voglia di sperimentare nuove esperienze, perché no magari in luoghi insoliti.
Io, per esempio, ho sempre sognato di dormire su una casa sull’albero e non credevo fosse così semplice. Ma mi è bastata una breve ricerca in internet per trovarne una stupenda…alle porte di Pavia.

L’Azienda Agricola L’Oasi: una fattoria in mezzo alla natura

Uscire dalla quotidianità rifugiandomi in un mega centro benessere mi sembrava scontato e così ho deciso di provare una nuova avventura, per vivere nuove ma semplici emozioni.
L’Azienda Agricola L’Oasi, a Certosa di Pavia, mi sembrava l’occasione perfetta. Trattandosi proprio di una fattoria in mezzo alla natura non è raggiungibile con i mezzi pubblici, ma esclusivamente con l’auto, che è poi possibile parcheggiare all’interno del cortile.
Una volta arrivati si viene accolti da un’ambiente molto semplice e rustico, caratterizzato da un vecchio fienile fatto di mattoni e da un grande prato in cui scorrazzano liberamente galline, tacchini, conigli, pavoni, caprette e nutrie. Sì, avete letto bene, nutrie. Si tratta di animaletti davvero simpatici e insoliti che vivono per lo più nei corsi d’acqua. La particolarità di questa fattoria è che ospita Spank, un rarissimo esemplare di nutria albina che girovaga indisturbata nella fattoria, convivendo con gli altri animali.

nutria albina

Spank, la simpatica nutria albina [foto di Elisabetta Nardelli]

Si tratta di un ambiente assolutamente familiare e rilassante, adatto proprio a tutti, all’interno del quale è possibile anche degustare prodotti tipici a Km Zero.
Il bello però deve ancora venire…

Dormire nella casa sull’albero a due passi da Milano

Al di sopra di un grande pioppo si scorge una meravigliosa struttura in legno, quella che ognuno di noi da bambino ha sognato: una vera e propria casa sull’albero.

casa sull'albero

La casa sull’albero [foto di Elisabetta Nardelli]

Grazie ad una scalinata in legno si accede alla casetta, a 5 metri di altezza, che si presenta con una graziosa veranda dotata di amaca. Vi garantisco che cullarsi con il cinguettio degli uccelli e con il vento che accarezza il viso a un’altezza insolita crea un trasporto unico che permette alla mente di volare lontano.
Il meglio è, però, all’interno della casetta, caratterizzato da un arredamento completamente in legno, rustico, caldo, accogliente e romantico. Attraversata da un ramo dell’albero e completa di bagno, questa casetta rappresenta un vero momento di fuga, un luogo in cui sognare e lasciare alle spalle i rumori della città.

interno casa sull'albero

Interno della casa sull’albero [foto di Elisabetta Nardelli]

La biopiscina

Un ambiente così è già un gran punto di partenza per rilassarsi, ma manca la ciliegina sulla torta.
Io adoro l’acqua per rilassarmi: un bagno caldo, delle terme, un tuffo in piscina. E all’Azienda Agricola L’Oasi ho trovato una fantastica piscina naturale (il “biolago”).
Immersa nel prato, ai piedi della casa sull’albero e circondati dagli animali della fattoria, ci si può infatti godere la pace in una piscina a impatto zero, che riceve e restituisce l’acqua al ruscello che attraversa l’azienda agricola.
La piscina è scavata nel prato, e ai suoi lati si trovano due laghetti ricchi di piante filtranti che ospitano piccole rane e girini (non temete, sono innocui e non fanno alcuna incursione nella piscina riservata agli essere umani). E tutto intorno volano libellule e rondini. Così ci si ritrova immersi totalmente nella natura, oltre che in un’acqua pura, che lascia la pelle morbida e lucente, vista l’assenza di prodotti chimici come il cloro.

Dormire nella casa sull’albero: quanto costa e quando andare

Il periodo ideale per far visita all’Azienda Agricola L’Oasi a Certosa di Pavia va da marzo a settembre, per godere delle belle giornate e della bellezza delle piante in fiore e per fare il bagno nel biolago nelle giornate più calde.
È possibile contattare la fattoria per visite in giornata o per l’acquisto di prodotti tipici, altrimenti per soggiornare nella casa sull’albero il costo si aggira attorno ai 140€ compresa la prima colazione direttamente nella casetta.

 

Elisabetta Nardelli

1 comment

  • Ma che cosa carina! Viene voglia di salirci subito! Da provare assolutamente 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leggi articolo precedente:
MAUA: la street art di Milano attraverso la realtà aumentata

E se vi dicessi che Milano si può scoprire attraverso la realtà aumentata? Potrebbe sembrare futuristico ma oggi si può...

Chiudi