Search for content, post, videos

Weekend ad Anversa tra design e negozi cool

Anversa

Passeggiando per Anversa ci si rende conto subito del perché questa città così moderna e cosmopolita sia stata inserita da Lonely Planet nella lista Best in Travel 2018. Si incontrano tantissimi giovani, si percepisce un forte fermento culturale e si cammina tra negozi cool e vetrine strepitose. Il tutto mentre si respira il profumo della cioccolata, dei waffle e delle patatine fritte. Pronti per un weekend super lifestyle ad Anversa?

Anversa palazzi storici

E non dimenticate: se pianificate di visitarla nel 2018, potrete partecipare anche alle decine di mostre e performance organizzate in città in occasione dell’evento “Anversa Barocca 2018. Rubens inspires”.

Andiamo ora a scoprire alcune tappe da non perdere e alcuni indirizzi super cool per fare shopping e comprare oggetti di design.

bar anversa wyron-a-560868-unsplash

Primo giorno ad Anversa

Iniziamo il weekend ad Anversa con un’ottima colazione tipica: brioche, pane e dolci take-away da Goossens, il migliore forno della città (Korte Gasthuisstraat 31), riconoscibile dalla fila fuori.

Goossens Anversa Antwerp

Oppure nel quartiere di Wilde Zee, pieno di caffetterie e negozi storici. Se non resistete ai waffle, prendetene uno nella sala da tè di Desiree de Lille (indirizzo: Schrijnwerkersstraat 16), che fa i migliori della città.

Se avete un budget alto, sappiate che Anversa è la città perfetta per acquistare diamanti. È qui che si commercia l’80% di tutti i diamanti del mondo. Il “quartiere dei diamanti” si trova dietro alla zona pedonale della stazione centrale. Se volete fare un acquisto consapevole, dirigetevi solo nelle vetrine contrassegnate come Antwerp’s most brilliant, e sarete sicuri di non comprare i blood diamond.

anversa dall alto thomas-konings-344040-unsplash

Essentiel Antwerp è una tappa must in un weekend ad Anversa. Questo marchio belga di abbigliamento è nato dalle menti di Inge Onsea, ex modella, e Esfan Eghtessadi, figlio di una stilista. Dopo una vita sulle passerelle, Inge ha scelto di lanciare una linea di vestiti che le piacessero. Inizialmente un brand di sole T-shirt, oggi Essentiel offre capi di abbigliamento per uomo e donna super moderni, caratterizzati da colori vivaci e stampe estrose. Prezzi sorprendentemente accessibili se si pensa alla ricerca, all’unicità e all’alta qualità dei capi. Troverete Essentiel in vari punti della città: Schuttershofstraat 26, Lombardenvest 39, Schuttershofstraat 42, Kammenstraat 56 (quest’ultimo è l’indirizzo dell’outlet).

Essentiel Antwerp

Le Labo (indirizzo: Wapper 18) è un negozio ricavato nelle stanze di un vecchio pub. È un laboratorio di cosmesi che vende prodotti beauty e profumi unici. Prezzi buoni, atmosfera newyorkese e commesse molto gentili e disponibili.

interno negozio Le Labo Anversa

Pausa pranzo? Biologica, da Sultans (indirizzo: Hoogstraat 30) per un pasto vegano, salutare e molto saporito. Io ho preso un hot dog vegano con senape e cipolla! Ottimo anche per una tisana calda dopo un pomeriggio passato a camminare al freddo. C’è ottima musica e il personale è estremamente cordiale.

Kabinet Unique (indirizzo: Oever 26) è un’altra chicca imperdibile: un negozietto pieno di oggetti rari e di design dove comprare souvenir unici e regalini curiosi. È ospitato in un palazzo d’epoca e già il suo pavimento a mosaico vi lascerà senza parole. Gli scaffali sono pieni di oggetti di design e artigianato tra i più disparati – cuscini, gioielli, quadri, fasce per capelli – tutti disposti in modo armonico e piacevole alla vista. Buona parte di questi sono prodotti in Belgio. È il posto giusto per comprare qualcosa per un amico che ottimi gusti – o per voi stessi. Io avrei comprato tutto. Prezzi onesti (si parte da pochi euro) e personale gentilissimo.

interno negozio Kabinet Unique anversa

Un aperitivo con le classiche birre belghe è da fare per forza: troverete tante birrerie e brasserie intorno alla Cattedrale.

Birreria belga ad Anversa

Per la cena vi consiglio un posto elegante, la Brasserie Appelmans (Papenstraatje 1): stile urbano moderno e cosmopolita, menù internazionale con alcuni piatti tipici. Nel bar servono anche assenzio. Meglio prenotare per tempo per assicurarsi un posto a cena.

Brasserie Appelmans Anversa

Se è pieno, dirigetevi invece nel delizioso T’hofke (Vlaaienkes), e approfittate dei tavolini nel giardino se non fa troppo freddo.

esterno del ristorante T’hofke (Vlaaienkes) a Anversa

Secondo giorno ad Anversa

Colazione da Sebastien (Eiermarkt 46) o da Charlie’s (Volksstraat 66), premiato come miglior bar delle Fiandre del 2017. Ottimo il flat white; posto perfetto anche per un ricco brunch.

Charlie’s coffee bar a Anversa/Antwerp

Voglia di fare shopping vintage? Andate da Episode (Reynderstraat 26-28). Preferite lo shopping di lusso? Andate nel Quartier Latin: è il quartiere intorno all’edificio della vecchia opera, Toneelhuis, dove si trovano i negozi più raffinati (e costosi).

Se invece dovete comprare abbigliamento da uomo, vi consiglio Denham (Lombardenvest 32), che vende jeans sartoriali e altri capi in denim.

interno negozio di jeans Denham Antwerp Anversa

Pranzo al Mercado (Groenplaats 43), il nuovo mercato super cool dove si possono assaggiare piatti internazionali e assaggi di street food locale. È aperto dal mercoledì al lunedì.

È obbligatorio un giro nella via Kloosterstraat, molto hipster, dove ci sono anche tanti negozi di antiquariato e i murales si susseguono agli edifici d’epoca. Il negozio che più mi ha colpito qui si chiama Your (Kloosterstraat 90) e vende oggetti di design e arredamento. Prezzi medio alti e commessi poco cortesi – ma per l’enormità del negozio e l’unicità dei prodotti vale comunque una visita. Non si possono fare foto, e per questo non ne vedete qui.

Merenda: provate la tradizionale flantarte nella pasticceria artigianale Tarte de Francoise (Volkstraat 8). Oppure, in centro, assaggiate la famosa cioccolata di Dominique Persoon nella cioccolateria/laboratorio The chocolate line (Meir 50).

Prima del tramonto fatevi un giro a Het Eilandje – ‘The Little Island, l’area portuale sul fiume. È molto frequentato dai giovani ed è dove si trova il museo MAS | Museum aan de Stroom (Hanzestedenplaats 1). Vale la pena vederlo sia per la collezione esposta, sia per l’architettura dell’edificio.

Pontile sul fiume di Anversa

Per cena vi consiglio un altro posto nuovo, vegano, con influenze mediterranee: Wild Project (Grote Pieter Potstraat 21), aperto solo la sera, dal mercoledì alla domenica. Atmosfera molto accogliente.

Se cercate altri spunti, vi consiglio di leggere l’articolo di VISITFLANDERS su cosa fare ad Anversa in 48 ore.

Informazioni utili per un viaggio ad Anversa

I negozi sono aperti solo la prima domenica del mese.

vetrina ad Anversa

Per risparmiare sui mezzi di trasporto e sugli ingressi ai musei conviene fare la City card da 24, 48 o 72 ore (prezzi: dai 27 ai 40€). La si può fare nel centro visitatori (Market Square 13), in stazione centrale o online.

Buon viaggio!

3 comments

  • Io non dimenticherò mai la stazione ferroviaria di Anversa, forse la più bella che io abbia mai visto con i binari sovrapposti su 4 piani! Tu dove sei arrivata?

    • Fraintesa
      Fraintesa

      ciao Raffaele, bellissima! sì anche io sono arrivata in treno e sono ripartita proprio da quella stazione meravigliosa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Leggi articolo precedente:
Sostenibilità-osservatorio
Sostenibilità in Italia: Osservatorio 2018 sul nostro stile di vita

Gli italiani sono più attenti alle tematiche della sostenibilità. È la fotografia che emerge dalla 4° edizione dell'Osservatorio nazionale sullo stile...

Chiudi