Search for content, post, videos

Dove dormire a Londra: appartamenti SACO Apartments

Londra vista dall'alto al tramonto

Come avrete visto se mi seguite sui miei canali social, qualche settimana fa cercavo un posto dove dormire a Londra per un weekend in vacanza con mia madre. Io sono stata nella capitale inglese già 7 volte, mentre per mia madre era la prima volta; siccome lei non viaggia mai mi sembrava giusto trovare una soluzione comoda e accogliente per farle vivere una bella esperienza e invogliarla a viaggiare più spesso.

Ho escluso quindi a priori gli alloggi più spartani (come ad esempio alcuni ostellacci nei quali ho passato tante notti assurde!) e ho iniziato a informarmi sugli hotel. A quel punto però non sapevo bene come orientarmi: non avrei voluto condividere una doppia con mia madre, ma diventava anche assurdo spendere cifre folli per avere due camere singole. Così alla fine ho capito che la soluzione ottimale era prenotare un appartamento con due camere: perfetto per condividere momenti insieme, come ad esempio la colazione, ma ideale anche per garantire la propria privacy a due persone adulte.

Ho scelto un appartamento di SACO Apartments nella zona di Canary Wharf, con due camere da letto, due bagni e un’ampia cucina. Mia madre è impazzita appena l’ha visto e ha iniziato a fare ovunque 🙂 Missione compiuta!

La cucina con sala da pranzo era estremamente accogliente, luminosa e moderna. Spaziosa e perfetta per ospitare anche un gruppo numeroso.

sala da pranzo con cucina in un appartamento a londra

Una cosa che ho apprezzato moltissimo è che ci fosse a disposizione un abbondante kit di benvenuto per la colazione, con latte, cereali, muesli, biscotti deliziosi, cioccolata, tè e caffè biologici. A noi è bastato: abbiamo dormito qui per 2 notti, facendo quindi due colazioni in due. In frigo abbiamo trovato anche alcune bottigliette di acqua, che ci siamo portate con noi durante i giri in centro. La cucina era completamente fornita di ogni attrezzatura per cucinare: questo la rende perfetta per chi preferisce pranzare o cenare in casa, per rilassarsi o risparmiare.

cereali e kit per la colazione

Nella sala da pranzo abbiamo trovato anche un comodo divano con penisola sistemato davanti alla TV a schermo piatto: qui abbiamo guardato la BBC e i Commonwealth Games. Mia madre sta imparando l’inglese ed è stata una bella occasione per farle sentire l’accento britannico e farle intercettare qualche parola in quel flusso che a lei sembrava velocissimo e incomprensibile 🙂

Io poi la sera mi sono messa a lavorare sul divano approfittando della wi-fi superveloce.

La sala si affacciava su un grande terrazzo che si estende per tutto l’appartamento. Ci trovavamo al 14esimo piano: da qui si ha una vista sui palazzi e sulle abitazioni della zona, oltre che sui pittoreschi docks.

Le camere da letto erano molto spaziose, luminose e silenziose. In ognuna c’era un letto matrimoniale affiancato da due comodini, oltre a un mobile dove riporre abiti e oggetti (ma lo ammetto: io non disfo mai la valigia se rimango in un posto meno di una settimana).

letto matrimoniale in una camera

camera da letto con vista su Londra

Nei bagni ci ha fatto molto piacere trovare dei kit omaggio de L’Occitane, marca che io adoro! C’erano docce con vasca, perfette per chi ama entrambe le modalità.

prodotti L'occitane in un bagno

L’appartamento si trova in un complesso residenziale di nuova costruzione (Trinity Tower) ed è a meno di 100 metri da un supermercato Tesco aperto ogni sera fino alle 10, comodissimo. Al piano terra si trova una reception aperta dalle 8 alle 21, e vengono fornite chiavi per accedere al palazzo anche di notte. Per chi arriva in altri orari c’è comunque un servizio di concierge. È stato divertente incontrare alla reception proprio una ragazza italiana, molto gentile e ospitale, che lavora a Londra già da qualche tempo. Lei e le sue colleghe ci hanno fornito ottimi spunti per fare alcune visite nei dintorni e nella vicina Greenwich, dove siamo andate a vedere l’osservatorio legato all’omonimo meridiano e il veliero restaurato Cutty Sark.

A pochi minuti a piedi dall’appartamento si trova la stazione South Quay della linea sopraelevata DLR, che porta proprio a Greenwich. Poco più avanti si trova invece la fermata della metropolitana di Canary Wharf, che si trova sulla linea grigia della Jubilee Line.

Ho prenotato online sul sito di SACO Apartments e ho ricevuto la conferma dopo pochi minuti via email, con tutte le istruzioni per l’arrivo, il check-in e il check-out. Un appartamento come questo con due camere matrimoniali e due bagni costa a partire da 140 sterline a notte (circa 160 euro). Credo che sia la soluzione perfetta per due coppie o per 4 amici, perché a quel punto la spesa diventa di circa 40€ a testa a notte, compresa la colazione. Un prezzo ottimo per Londra, dove spesso gli hotel hanno stanze molto piccole o un po’ antiquate, e dove di solito la colazione viene venduta a parte per 15 sterline (17 euro).

La zona di Canary Wharf è molto tranquilla, silenziosa e sicura, piena di uffici ma anche vicina a deliziosi ristorantini e food truck. Chi ama le food court ne può trovare una sotto all’omonima stazione metro.

londra-canary-wharf

La vista sui canali dei docks la rende molto rilassante, perfetta per staccare dall’atmosfera frenetica del centro di Londra. Insomma, decisamente un’esperienza consigliata, non solo a chi viaggia con la propria mamma.

 

Per trasparenza nei confronti dei miei lettori mi sembra giusto dire che SACO Apartments mi ha offerto questo alloggio. Ho accettato di recensire l’appartamento e raccontare la mia esperienza perché è in linea con i miei gusti e trovo che sia davvero un’ottima soluzione per chi cerca dove dormire a Londra. Nessuno mi ha chiesto un’opinione forzata e, come sempre, le opinioni sono mie e sono sincere.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Anversa
Anversa: itinerario nel Barocco, tra passato e futuro

Di recente ho fatto un viaggio ad Anversa, città fiamminga elencata da Lonely Planet tra le mete Best in Travel 2018....

Chiudi