Search for content, post, videos

Austria insolita: cosa fare a Bregenz, nel Vorarlberg

bregenz bodensee

Sono tornata di recente da un viaggio in #AustriaInsolita con #Tbnet e sono pronta a raccontarvi cosa fare a Bregenz, nel Vorarlberg.

Bregenz è il capoluogo di questa regione austriaca e si contraddistingue per lo sbocco e il porto sul Lago di Costanza (in tedesco: Bodensee). È una cittadina di circa 30.000 abitanti con un’importante scena museale e una una tranquilla spiaggia libera e pubblica con accesso gratuito, dove in estate si può fare qualsiasi attività balneare in piena libertà.

Vista su Bregenz

Vista su Bregenz [Foto di Francesca Barbieri]

Da metà luglio a metà agosto a Bregenz si tiene il festival dell’opera, Bregenz Festival, che include eventi sia nello spettacolare palco creato sul lago che in altri luoghi della città.

Il suggestivo palco carmen del Bregenz Festival

Il Palco Carmen del Bregenz Festival [Foto di Francesca Barbieri]

Il Bregenz Festival è un’occasione unica per assistere a spettacoli culturali in una magica atmosfera all’aperto, al tramonto o sotto il cielo stellato. Quest’anno (2018) la Carmen di Bizet sarà protagonista nell’imponente palco sull’acqua, alto 20 metri e largo 30: lo spettacolo inizia alle 9, al tramonto, dura 2 ore e intratterrà 6.000 persone sedute sugli spalti. I biglietti per questo evento sono alla portata di tutti, perché vanno dai 39 a 128€. Vale la pena comprarne uno anche se non si è esperti di opera anche solo per la scenografia!

Nel programma del festival sono inclusi anche spettacoli teatrali, eventi e concerti.

Il periodo del Bregenz Festival rappresenta il momento migliore per visitare la città perché questa si riempie di bar temporanei vicino al palco e sul lago e si susseguono infiniti eventi collaterali.

Anche nel resto dell’anno però è una buona idea godersi il tramonto sul lago, magari dopo una passeggiata sulla promenade, o dopo una pausa di relax in uno dei chioschi che la affiancano. Un’area giochi e un minigolf intrattengono famiglie e bambini.

bregenz lago di costanza

Il Lago di Costanza di Bregenz [Foto di Francesca Barbieri]

Al martedì e al venerdì si può anche passeggiare tra le bancarelle del mercato.

Vista sul mercato bregenz

Il mercato di Bregenze [Foto di Francesca Barbieri]

Chi preferisce l’arte apprezzerà invece il cosiddetto Cultural Mile (“miglio culturale”), un’area pedonale che include il Teatro Statale, il KUB (Kunsthaus Bregenz, la casa della cultura) e il Museo di Vorarlberg.

Kunsthaus Bregenz è rinomato in tutto il mondo come centro di esposizione per l’arte contemporanea ed è ospitato in un futuristico cubo di vetro progettato dall’architetto svizzero Peter Zumthor (coinvolto anche nel progetto di Ground Zero). Fu ideato nel 1997 per dare la possibilità ad artisti austriaci di esporre le proprie opere e fu creato con 770 pannelli di vetro per permettere di vedere le mostre con la luce naturale del giorno. Io qui ho visto un’esposizione dell’artista Mika Rottenberg, ma dal 14 luglio al 7 ottobre 2018 sarà visibile la mostra con le opere video e sonore di David Claerbout.

Kunsthaus bregenz

È aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18, e il giovedì sera tiene aperto fino alle 20. C’è una guida italiana, Marco Ceroli, che lavora per il museo ed è preparatissima: vi consiglio di farvi guidare da lui tra le sale, per scoprire la particolarità dell’edificio e i significati delle opere esposte.

Il Museo di Vorarlberg accoglie invece mostre sulla storia, l’archeologia e le tradizioni della regione; l’edificio ha una facciata adornata con oltre 16.000 gemme di cemento.

Un modo originale per vedere la città di Bregenz da una prospettiva insolita è un giro in SUP (stand up paddling) nel Lago di Costanza. Ländle SUP offre lezioni di SUP e kayak sul lago a partire da 15€ l’ora. Offre anche il noleggio dell’attrezzatura, senza lezione introduttiva, a chi sa già praticare questi sport.

SUP sul lago di costanza a Bregenz

SUP Lochau-Bregenz, Vorarlberg (c) visitbregenz

Io l’ho provato e posso dirvi che è decisamente originale ed emozionante, perfetto per chi preferisce conoscere una città stando sempre all’aria aperta.

Per una cena raffinata o un aperitivo al tramonto vi consiglio di fare tappa al nuovo Pier 69, che ha aperto di recente in riva al lago.

Se cercate un posto dove dormire vi segnalo invece il posto dove ho alloggiato io, l’Hotel Germania. Le camere sono essenziali ma dotate di ogni comfort, la posizione è ottima (davvero a due passi dal centro) e la colazione è superba, ricca anche di gustosi prodotti locali.

Buona visita a Bregenz, aspetto le vostre foto sul SUP. 😉

1 comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Arborea laguna
Arborea, la Sardegna più vera e l’isola felice delle mucche

Sono cresciuta in campagna e ricordo ancora quando da piccola, nella fattoria di mio zio, le mucche mi sembravano straordinarie...

Chiudi