Search for content, post, videos

Cosa fare a Lana, in Alto Adige

Il giardino di Orchideenwelt Mondo delle orchidee

Lana è un piccolo paese di 12.000 abitanti che si trova nel fondovalle vicino a Merano, in Alto Adige.

È il comune che produce più mele di tutto l’Alto Adige e ospita una delle più famose aziende di prodotti senza glutine, la Dr.Schär, che è nata proprio qui, come la famiglia Zuegg e il loro primo stabilimento per la trasformazione della frutta.

Lana ha un piccolo centro con edifici in stile tradizionale altoatesino e comprende anche le frazioni di Postal (dove c’è la funivia che va a Verano e dove parte un sentiero per lo speed hike), Cermes (dove si trova la tenuta Kränzelhof di cui vi parlerò tra poco), Foiana (dove vi consiglio di dormire), Gargazzone (dove vedrete le orchidee e rilassarvi nella piscina naturale che apre a maggio). Pronti a scoprire adesso cosa fare a Lana?

Come arrivare a Lana

Per arrivare a Lana potete prendere il treno, come ho fatto io: da Milano ci vogliono circa 4 ore. Ho preso un treno fino a Verona, poi ho cambiato per Bolzano e infine un treno locale per la stazione di “Lana Postal / Lana-Burgstall”.

Se da Verona a Bolzano prendete un treno tedesco o austriaco (Deutsche Bahn o ÖBB) ricordatevi di stampare il biglietto alle macchinette: il biglietto elettronico non basta e se non avete la stampata cartacea rischiate la multa.

Il biglietto del treno locale da Bolzano a Lana potete acquistarlo in stazione a Bolzano (non è disponibile sul sito di Trenitalia).

Con il treno potete anche scendere a Merano e poi prendere l’autobus 211 che porta alla stazione di Postal e Lana.

La macchina in questo caso è una buona alternativa e vi consentirà di essere più veloci con gli spostamenti e muovervi agilmente nelle varie tappe che vi suggerisco.

Cosa fare a Lana e dintorni

Lana è molto carina e secondo me è la destinazione ideale se cercate un posto tranquillo, in mezzo alla natura, dove rilassarvi e mangiare bene. Ecco i miei consigli su cosa fare a Lana e nei dintorni.

Scoprire il mondo delle orchidee

A Gargazzone c’è una grande serra chiamata “Orchideenwelt – Mondo delle orchidee“, gestita dalla famiglia Raffeiner e aperta da due anni. I Raffeiner sono sempre stati produttori di orchidee e hanno un laboratorio a Bolzano.

Gli interni di Orchideenwelt, Mondo delle orchidee

Cosa fare a Lana: visitare l’Orchideenwelt (Mondo delle orchidee) [Foto di Fraintesa]

Questa serra-giardino su 30.000 metri quadrati ospita un’area dove vengono coltivate le piante che poi verranno vendute e un’ampia parte visitabile dove si cammina tra 150 specie di piante tropicali. Ho passeggiato qui in un pomeriggio di aprile e l’ho trovata estremamente rilassante. Ci sono aree di sosta con panchine colorate, percorsi che costeggiano bacini d’acqua e piante meravigliose. Ci sono anche diversi animali: tartarughe e pappagalli portati qui da ex proprietari che non potevano più prendersene cura, oltre a carpe koi e lorichetti (purtroppo in gabbia).

Ci sono anche un piccolo negozio, un bar e ristorante con tavolini all’aperto e un parco giochi per bambini. Il Mondo delle orchidee è aperto dalle 10 alle 18, dal 1 marzo al 31 ottobre.

Visitare i masi di Lana degustando prodotti tipici

Una buona idea per conoscere Lana e l’Alto Adige è visitare i masi, cioè le tipiche abitazioni rurali dove si fanno attività e produzioni tradizionali, che da metà aprile in poi (intorno a Pasqua) sono aperti al pubblico.

Maso di Lana in Alto Adige

Cosa fare a Lana: passeggiare tra le stradine di questo paesino [Foto di Fraintesa]

Potreste per esempio degustare e comprare la grappa nella distilleria artigianale del Maso Reichnegger/Reichneggerhof: qui potrete assaggiare quella alle albicocche, ai mirtilli rossi o con altra frutta raccolta a mano.

Se siete amanti del vino vi consiglio invece di andare al maso Zollweghof per provare i loro vini biodinamici, passeggiare tra i vigneti e godervi la vista su Lana dall’alto.

Il panorama di Lana durante la passeggiata tra i sentieri immersi nella natura

Camminare tra i vigneti del maso Zollweghof è tra le cose da fare a Lana [Foto di Fraintesa]

Se venite in questa zona in aprile l’ideale è partecipare alla Festa dei Masi in fiore, in cui tanti masi sono aperti per l’occasione e offrono pasti e menù speciali con piatti e prodotti tipici altoatesini. Durante questa manifestazione, con visite guidate da maso a maso, scoprirete tanti piccoli tesori e avrete l’occasione di degustare i prodotti tipici contadini.

Partecipare agli eventi stagionali

Un’ottima idea è scoprire Lana durante i tanti eventi organizzati durante l’anno.

A maggio non perdetevi le Settimane delle erbe selvatiche, con attività e degustazioni tematiche (2/19 maggio).

I Giovedì lunghi d’estate (che si tengono dall’ultima settimana di giugno fino a metà agosto) includono invece negozi aperti di sera, street food, serate a tema e mercatini.

In autunno c’è la manifestazione Keschtnriggl, dedicata alla tradizione culinaria del Torggelen, ottima occasione per provare il vino nuovo oppure la birra alla castagna del birrificio Pfefferlechner, prodotta da un mastro birraio di Torino, Francesco, che si è trasferito qui. Al Pfefferlechner producono inoltre birra chiara, pale ale, scura, bock aromatizzata con legno di quercia e malto affumicato, e anche birra analcolica.

La Festa della castagna a Foiana si tiene il 20 ottobre ed è un evento che richiama molti appassionati.

Passeggiare in centro a Lana e comprare souvenir

Lana ha un centro pedonale molto carino e tranquillo. Qui potete trovare bar, ristoranti e negozi caratteristici. Ricordatevi però che spesso al sabato pomeriggio i negozi sono chiusi.

Per comprare prodotti alimentari tipici vi consiglio di andare nella bottega di Viktor Kofler in via Bolzano 78/2, oppure da Biokistl, nella zona industriale.

Camminare in un labirinto nella Tenuta Kränzelhof

A Cermes si trova la Tenuta Kränzelhof, che include un giardino con labirinto, una vinoteca e un’area con opere artistiche in mezzo a vigneti. Un posto magico, dove perdersi, divertirsi e rilassarsi. Ve ne parlo nel dettaglio in questo articolo sul weekend nella natura in Alto Adige.

Giocare a golf

A Lana c’è un golf club frequentato da circa 15.000 giocatori all’anno e dove le buche sono intervallate da splendidi meleti.

Il campo al mattino del Golf Club Lana in Alto Adige

Cosa fare a Lana: concedersi una partita al Golf Club Lana [Foto di Fraintesa]

Ad aprile 2019 si è tenuto il primo open day: io ho partecipato e ho provato per la prima volta a giocare. Devo dire che questo sport mi ha incuriosita molto! Se volete provare anche voi, qui potete fare una lezione con un maestro a 32€ tutto incluso per mezz’ora, o a 38€ se la dividete in due.

Una giornata intera sul green costa circa 60/70€.

A Lana ci sono 31 hotel convenzionati con pacchetti speciali per chi gioca a golf. Il Golf Club Lana è aperto 10 mesi l’anno.

Camminare nei sentieri immersi nella natura

Se siete amanti delle passeggiate, potete percorrere il sentiero del castagno che parte nei pressi dell’hotel Alpiana a Foiana. Il sentiero didattico del castagno si percorre in un’ora e un quarto circa ed è costellato di diverse stazioni informative. È facile e adatto anche a famiglie con bambini. Al maso Weinreichhof iniziano le indicazioni che portano a questo sentiero.

Un altro bellissimo sentiero è quello che parte dal centro di Foiana e arriva alla chiesetta di San Ippolito perché è particolarmente panoramico. Presso il museo contadino il sentiero si biforca a sinistra in un bosco di latifoglie, attraversando un ponte di pietra del diciassettesimo secolo e proseguendo tra pinete e frutteti. Si passa il Narauner Weiher, un laghetto con un’isola galleggiante, e si arriva fino a San Ippolito. Dalla collina della chiesetta si vede tutta la valle del fiume Adige. Si ritorna a Foiana lungo il sentiero numero 7 – strada Palade e sentiero numero 8. Il percorso dura circa un’ora e mezza.

Dove mangiare a Lana e dintorni

A Lana vi consiglio di mangiare al Pfefferlechner, un ristorante tradizionale con cucina a vista che ha un ampio biergarten e include il birrificio artigianale di cui vi parlavo poco più su.

Cosa fare a Lana: visitare il Orchideenwelt - Mondo delle orchidee

Il biergarten del Pfefferlechner [Foto di Fraintesa]

Una curiosità: tra le sue sale ce n’è una con un albero e ci sono due tavoli che affiancano una vetrata con vista sulle stalle. Se siete amanti degli animali, come me, prenotateli per tempo e potrete mangiare osservando caprette e pony che si riposano di fianco a voi!

Cosa fare a Lana: visitare i masi

I tavoli con vista caprette al Pfefferlechner [Foto di Fraintesa]

Sempre a Lana segnatevi anche il Ristorante Reichhalter 1477 (in un edificio che risale a quella data), con annesso bed and breakfast, in stile retrò. Offrono anche il brunch nella piazzetta antistante.
Consigliati anche il Ristorante Stadele, costruito in un fienile, e il bistrot Thaler 1333, nel cuore del centro storico.

A Cermes, accanto alla Tenuta Kränzelhof, c’è un altro ottimo ristorante, il Miil, in un ex mulino dal design contemporaneo.

A Foiana invece vi suggerisco il Ristorante Kirchsteiger, che propone cucina tradizionale gourmet e stagionale. Organizza anche passeggiate guidate con raccolta di erbe spontanee e opportunità di cucinare e mangiare ciò che si è raccolto.

Dove dormire a Lana: Alpiana Resort

Ho dormito in un hotel dove mi sono trovata benissimo, l’Alpiana Resort, che si trova a Foiana (frazione di Lana). Questo è uno degli hotel più belli, accoglienti e curati dove io sia stata negli ultimi cinque anni.

L’Alpiana Resort fa parte di un’associazione chiamata Dolcevita Hotels che permette di avere sconti in alcune attività del territorio.

Questo resort è a gestione famigliare ed è stato creato in origine nel 1979. Da allora ha subito diverse ristrutturazioni ed è stato ricostruito e arredato per lo più con materiali della zona. Si trova nel verde tra i meleti e il bosco e ora il suo focus è il green luxury: ha 59 stanze orientate verso sud, tranne una parte dedicata alle suite per famiglie, orientata verso est.

Questo non è un family hotel, anzi in alcuni periodi dell’anno (in particolare novembre) diventa adults-only, cioè i bambini non sono ammessi. Durante tutto l’anno i bimbi non possono entrare nella spa.

La parte wellness dell’hotel include all’esterno una piscina naturale, una piscina salina a forma di cuore e una piscina infinity con acqua riscaldata a 33 gradi (che continua anche indoor).

Dove dormire a Lana Alpiana Resort

Dove dormire a Lana: Alpiana resort, con ben tre piscine dove rilassarsi [Foto di Fraintesa]

All’interno invece ci sono due spa: una al piano terra e l’altra all’ultimo piano. In quella sul tetto c’è una sauna con vista panoramica (dove vengono organizzati anche aufguss), una sauna a infrarossi e un’area lounge con tisane e frutta. Nella spa al piano terra è invece presente una palestra (con programmi settimanali di attività quali yoga, qi-gong, pilates, acqua gym; è possibile anche farsi seguire da un personal trainer) e una zona con sauna finlandese, biosauna e sauna a infrarossi. Esiste una parte dedicata a trattamenti estetici e massaggi, oltre a un’ulteriore lounge con area relax e bookcrossing. Si può anche accedere alle spa con un day spa, senza alloggiare nell’hotel.

L’hotel dispone di due suite con spa privata. La Sky luxury suite all’ultimo piano include sauna a luci infrarosse e 60 mq di terrazzo con gazebo dove si può dormire all’aperto sotto le stelle; la Panorama luxury suite ha invece una sauna finlandese all’interno e terrazza privata.

Al giovedì l’hotel organizza passeggiate lungo il sentiero del castagno guidate da uno dei proprietari dell’hotel, Christian, che ho conosciuto ed è molto simpatico. Ogni martedì mattina alle 7:30 si può invece fare un’altra passeggiata lungo il sentiero di San Ippolito con il fratello di Cristian, rimanendo fino alle 9 e facendo colazione in quota.
Vengono anche organizzate dalle 5 alle 15 gite in bici alla settimana, dal trail all’ebike alle pedalate per famiglie. E, come se non bastasse, c’è anche un campo da tennis.

Le camere sono estremamente pulite, spaziose, eleganti e minimal, nei toni del legno e del blu, con splendide terrazze con vista sulle montagne. Io ho dormito nella matrimoniale standard numero 207 e mi è piaciuta moltissimo.

Dove dormire a Lana: Alpiana Resort

La mia camera all’Alpiana Resort [Foto di Fraintesa]

Vi segnalo poi il ristorante dell’hotel, dove ho mangiato molto bene. Il menù offre piatti tradizionali e stagionali e include sempre varianti vegetariane (lo chef è specializzato anche in cucina vegetariana). Vi consiglio di optare per la “pensione a 3/4” che è diffusa nella zona: questa sorta di mezza pensione include cena, colazione e merenda (con dolci artigianali). La colazione in particolare mi ha stupita perché è estremamente abbondante e variegata – menziono in particolare la varietà di latte disponibile, che comprende soia, mandorla, cocco, avena, latte fresco dell’Alto Adige e latte senza lattosio.

Decisamente un albergo di qualità dove sentirsi coccolati in ogni minuto della vacanza.

Spero che le mie proposte vi abbiano incuriosito, mi raccomando come sempre se andate a Lana e i miei consigli vi sono utili fatemelo sapere, ne sarò felice!

 

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Visit Lana dopo il mio soggiorno nella zona.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Bibione al tramonto
Bibione: cosa fare e dove dormire

Bibione e Lignano si trovano sulla costa adriatica a nord di Venezia, distano l'una dall'altra solo 10 minuti di auto ma...

Chiudi